Incontro fra amministrazione comunale, associazioni di categoria e commercianti

Prosegue il lavoro dell’Amministrazione comunale di Lugo, insieme alle associazioni degli imprenditori, per organizzare una ripartenza e riapertura sicura dopo le chiusure delle attività a causa dell’emergenza sanitaria. Giovedì 15 aprile il sindaco Davide Ranalli, il vicesindaco Pasquale Montalti e l’assessora al Patrimonio Veronica Valmori hanno incontrato in videoconferenza i rappresentanti delle associazioni degli imprenditori e i commercianti del centro per confrontarsi su riaperture in sicurezza, decoro e misure per la riduzione dellaffitto dei locali di proprietà comunale.

Per quanto riguarda l’affitto dei locali di proprietà comunale, l’Amministrazione comunale è al lavoro per proporre anche per quest’anno nuove misure di sostegno, che saranno verificate alla luce delle condizioni normative del Governo. La proposta dell’Amministrazione comunale è articolata su quattro azioni: la sospensione del versamento dei canoni da gennaio a giugno 2021, l’erogazione di un contributo di riduzione del 30% dei canoni, lapplicazione di uno sconto del 20% per chi versa l’affitto entro giugno 2021 e la rateizzazione di 6-12 mensilità, posticipate fino al 2022.

Durante l’incontro si è inoltre parlato di sicurezza e decoro in centro. In questa occasione la Polizia Locale della Bassa Romagna ha ribadito che negli ultimi mesi sono stati intensificati i controlli, in particolare nel Pavaglione, nella galleria ex Cassa di Risparmio e nella zona a traffico limitato del centro. Fondamentale, hanno spiegato gli agenti, resta la collaborazione reciproca e la segnalazione tempestiva alla Polizia Locale di comportamenti impropri.

“Vogliamo farci trovare pronti in vista delle riaperture estive – spiega il sindaco di Lugo Davide Ranalli –. Regole, decoro, sostegni e organizzazione sono alla base dei nostri progetti per rilanciare il commercio nel nostro centro storico. Vogliamo ripartire insieme, uniti, e per questo riteniamo fondamentale il dialogo con cittadini e imprese. Proprio la collaborazione con gli esercenti è decisiva per una ripartenza nel segno della sicurezza e del decoro. In questo senso, non mancheranno anche le misure di sostegno per gli esercenti, che sono stati messi a dura prova dalle chiusure di questi mesi. Con le associazioni di categoria e i commercianti, che ringrazio per la disponibilità dimostrata, proseguiremo il dialogo nelle prossime settimane con lo scopo di ricercare le soluzioni utili ad agevolare il lavoro degli operatori economici”.