ll sindaco Piovaccari: “La cultura è l’ancora di salvezza su cui ricostruire le basi della convivenza civile”

Sono iniziati i lavori di ampliamento e riqualificazione degli spazi museali di Casa Varoli e Palazzo Sforza,
nell’ambito del progetto “Dalla culla degli Sforza ai quattro Giusti cotignolesi”.
Gli immobili oggetto del primo stralcio dell’intervento sono Casa Varoli in via Rossini e l’adiacente Casa
Campadelli, recentemente acquisita dal comune di Cotignola. Gli interventi sono finalizzati a riqualificare
l’insieme dei due edifici e metterli in comunicazione tra di loro, in modo da farli percepire come un
unicum; la realizzazione di un nuovo spazio di ingresso costruito nella corte che si insinua tra i due edifici
ne permetterà l’accesso e il collegamento. Il progetto prevede inoltre interventi di manutenzione per Casa
Varoli e la ristrutturazione e il risanamento di Casa Campadelli, così da rendere i percorsi più fluidi e gli
ambienti interni meglio illuminati e idonei alla fruibilità di persone con disabilità.
Grazie a questo progetto sarà riorganizzata l’esposizione delle opere dell’artista Luigi Varoli, mentre sarà
trasferita e ampliata la sezione dei quattro “Giusti” cotignolesi, nonché la documentazione dei mesi di
permanenza del fronte sul fiume Senio durante l’ultimo conflitto mondiale, proprio in quello che fu il rifugio
di uno degli ebrei salvati.
L’importo complessivo del progetto è di 390mila euro. Il cantiere, individuato nel tratto di via Fratelli
Cairoli prospiciente Casa Varoli, resterà aperto indicativamente sino a fine 2021 e comporta la chiusura al
traffico di via Cairoli dall’incrocio con corso Sforza fino a via Rossini, garantendo comunque il passaggio
ai pedoni e ai cicli condotti a mano. Inoltre, i veicoli provenienti da via Rossini saranno indirizzati verso via
Roma, invertendo il senso unico di marcia di via Cairoli nel tratto tra via Rossini e via Roma (prospiciente
l’area verde).
“A piccoli passi il polo museale cotignolese si amplia – ha dichiarato l’assessore alla Cultura Federico
Settembrini -. Questo primo cantiere vedrà nascere nuovi allestimenti che ci permetteranno di mettere a
valore la nostra storia con maggiore forza e coerenza”.
“La nostra Amministrazione si è sempre contraddistinta per la grande attenzione alle politiche culturali –
ha dichiarato il sindaco di Cotignola Luca Piovaccari -. L’investimento in corso rappresenta un primo
stralcio di interventi sul museo che si completerà con ulteriori lavori su Palazzo Sforza. Siamo
consapevoli che, soprattutto in momenti difficili come quello che stiamo vivendo, sia fondamentale
continuare a investire sulla cultura, perché rappresenta l’ancora di salvezza su cui ricostruire le basi della
convivenza civile delle nostre comunità, messe a durissima prova dalla pandemia”.
Per ulteriori informazioni si può contattare l’Urp del Comune di Cotignola al numero 0545 908871, email
[email protected]