Il personale interamente al femminile offre da circa 20 anni un servizio di ristorazione all’altezza

Il sindaco Bassi dopo le tante aziende visitate in quattro mesi, nella mattinata di lunedi 30 agosto ha fatto visita alla azienda del settore della ristorazione che è rimasta sempre aperta durante il periodo della pandemia.

Bontavola. Ristorante, pizzeria e free service della ristorazione collettiva che la cooperativa Gemos ha aperto nel 2002 presso l’area industriale in prossimità della Selice. L’attività, orgogliosamente al femminile, è composta da sei addetti e ha fornito un servizio utile alla collettività anche nella fase più cruenta della pandemia dato che è frequentato oltre che dai dipendenti delle molte aziende del territorio anche dai cittadini massesi.

“Nonostante la difficile fase legata all’emergenza sanitaria con cui siamo costretti a convivere da oltre 18 mesi – dichiara Isa Rossi dell’ufficio commerciale Gemos – si è instaurato un ottimo rapporto con la clientela, soprattutto in virtù di una spiccata attenzione alla qualità e salubrità delle pietanze e degli spazi (per garantire dipendenti e clientela), oltre alla professionalità e cordialità delle operatrici”.

“Da quasi 20 anni – sostiene il sindaco Bassi – Gemos garantisce un servizio che ha contribuito a consolidare e sviluppare ulteriormente un’importante area ad ovest del nostro territorio comunale, dove qualità, lavoro, socialità trovano un riferimento importante. E di ciò siamo davvero soddisfatti”.