Il costo complessivo del progetto è di circa 12 milioni e 850mila euro

Questa mattina la ditta REM di Napoli, aggiudicataria dell’appalto di RFI, ha preso possesso in via Bagnoli delle aree interessate dai “lavori di realizzazione delle opere sostitutive del passaggio a livello al km 17+748 della linea Castel Bolognese-Ravenna in Comune di Bagnacavallo”, con l’attività di picchettamento delle zone oggetto dell’intervento.
Erano presenti per il Comune la sindaca Eleonora Proni e il capo Area Tecnica, l’ingegnere Luigi Cipriani, accanto ai tecnici di Italfer, società partner di RFI, incaricata della direzione lavori.

Il progetto prevede il superamento delle problematiche connesse al passaggio a livello di via Naviglio a Bagnacavallo. Ciò avverrà attraverso la realizzazione di un nuovo tratto di viabilità della lunghezza di circa un chilometro che collegherà – attraverso tre nuove rotatorie e un sottopasso ferroviario in via Bagnoli Superiore – la strada provinciale San Vitale con l’area produttiva posta sulla provinciale Naviglio nei pressi della rotonda di immissione sull’A14Dir.

Il costo complessivo del progetto è di circa 12 milioni e 850mila euro, oltre la metà dei quali finanziati dal Comune di Bagnacavallo con contributi di RFI, Regione e Provincia.

Nelle prossime settimane partirà la prima lavorazione prevista che consiste nella bonifica da ordigni bellici esplosivi.