Sede dell'azienda "Tozzi" (foto da GoogleMaps)

“Non vi è una soluzione chiara per questi lavoratori che si vedono indebitati con stati esteri”

Fim Cisl, Fiom Cgil e Uilm Uil hanno ottenuto “parziale soddisfazione della richiesta avanzata al Giudice per il pagamento delle mensilità di novembre, tredicesima e dicembre; il Giudice ha autorizzato il pagamento della sola mensilità di novembre che è stata pagata ai lavoratori nella giornata di ieri”.

Perdura comunque la forte preoccupazione dei sindacati che il 22 dicembre hanno incontrato membri della segreteria dell’assessore Vincenzo Colla e Responsabili Regionali dell’Agenzia per il lavoro in applicazione del patto sul clima e sul lavoro. Hanno trovato la “disponibilità alla copertura tramite gli ammortizzatori sociali del mese di dicembre e mesi successivi nell’attesa di un esercizio provvisorio che potrebbe impiegare circa 20 lavoratori”.

“Perdura una forte incertezza per i lavoratori che hanno ricevuto cartelle esattoriali da paesi esteri quali la Polonia e la Finlandia – continuano i sindacati -; questi crediti verranno ammessi allo stato passivo ma non vi è una soluzione chiara per questi lavoratori che si vedono indebitati con stati esteri”.

Inoltre il 23 dicembre i sindacati con le rsu delle aziende metalmeccaniche del comparto OIL & Gas hanno incontrato il sindaco Michele de Pascale, l’assessora Federica Moschini e l’assessora Randi per esaminare la situazione generale della crisi del settore e della transizione energetica.

I sindacati hanno portato al Comune di Ravenna anche la questione delle cartelle esattoriali e l’amministrazione comunale si è resa disponibile a interloquire con professionisti esperti in materia alla ricerca di una possibile soluzione.

“I sindacati sono vicini ai lavoratori e alle lavoratrici in questa situazione di sofferenza che va ad interessarli proprio nel periodo natalizio – concludono Fim Cisl Romagna, Fiom Cgil Ravenna, Uilm Ravenna, Rsu Aziendale -. Il 23 dicembre si è svolta l’assemblea con i lavoratori nella quale sono stati esposti gli ultimi aggiornamenti e si terrà una nuova assemblea il 29 dicembre dopo l’incontro con l’Agenzia regionale per il lavoro”.