Il molo lungo di Marina di Ravenna (foto da google maps)

Soddisfazione delle Associazioni di Commercianti e Artigiani per l’impegno dei Vigili del Fuoco a lasciare fruibile la diga foranea in quasi tutti i weekend. Rispetto alle edizioni precedenti, inoltre, verranno lasciati liberi 50 parcheggi in più.

A seguito delle richieste avanzate dalle Associazioni del commercio e dell’artigianato negli ultimi incontri relativamente alle problematiche di insediamento del corso sommozzatori in diga foranea a Marina di Ravenna, nella mattinata di ieri l’Assessora comunale Randi ha condiviso con Confcommercio, Confesercenti, Confartigianato e Cna Ravenna l’importante risultato raggiunto a seguito del colloquio con il Comandante dei VVFF.

Infatti, a differenza delle precendenti edizioni, quest’anno, nelle giornate nelle quali non si terranno il corso e le attività di addestramento, ed in particolar modo durante i weekend, sarà possibile per il pubblico accedere a tutta la diga (la torre delle esercitazioni e le attrezzature fisse saranno messe in sicurezza con una recinzione e l’area sarà dotata di telecamere e di vigilanza).

L’allestimento, come da calendario condiviso con l’Amministrazione, avrà inizio il 28 marzo mentre il termine per lo smantellamento dell’area è previsto entro il 16 giugno. 

Inoltre, va evidenziato che è stato anche fatto uno sforzo importante per contenere l’area di occupazione rendendo perciò liberi circa 50 parcheggi in più.

Infine, ma non meno importante, l’assessora ha evidenziato che “ADSP prevede di realizzare i lavori di ristrutturazione del complesso Fabbrica vecchia e Marchesato entro il 2023, dove sorgerà il nuovo distaccamento portuale dei vvff. Pertanto confidiamo che a partire dalla prossima edizione la diga foranea verrà ancor meno occupata”.

Confcommercio, Confesercenti, Confartigianato e Cna Ravenna, ringraziano inoltre la Prefettura di Ravenna per la preziosa e concreta collaborazione.