Andrea Rani e Marco Santi all’esterno del nuovo ristorante al MIR, e una vista serale dell’ingresso con il nuovo logo

Lo ha voluto la Net Seals, azienda in forte ascesa, che sta collaborando con altre realtà presenti in loco, come il mosaicista Marco Santi

Il centro MIR di Fornace Zarattini sta per entrare in una nuova fase di sviluppo, proprio in contemporanea con i lavori stradali che stanno per realizzare la nuova rotatoria esattamente davanti al suo ingresso.

Merito principalmente di Net Seals, l’azienda che commercializza in tutto il mondo guarnizioni per oleodinamica e pneumatica (e da qualche tempo anche componenti per oleodinamica). Diretta da anni da Andrea Rani, l’azienda ha prima ampliato a più fasi la propria sede interna al MIR, a conferma di un ininterrotto percorso di crescita, sia dal punto di vista del fatturato che da quello degli addetti: e oggi guarda anche strategicamente all’ammodernamento di un centro commerciale ricco di altre eccellenze, e meritevole di maggior attenzione.

A dare il via a questo rinnovamento, anche in termini di immediata visibilità dall’esterno, è il nuovo ristorante appena costruito dalla Net Seals e diretto dallo staff che già gestisce l’Osteria al Porticino di Marina di Ravenna. Il locale per questi primi giorni è attivo solo per le colazioni e i pranzi, ma a partire dal 9 aprile sarà aperto ogni giorno da colazione a cena.

A impreziosire il nuovo centro dal punto di vista artistico sarà un altro dei “protagonisti” dell’attuale MIR: il noto mosaicista ravennate Marco Santi, che da qualche tempo ha raddoppiato la sede operativa del Gruppo Mosaicisti Ravenna (di cui è titolare), aggiungendo alla sede storica accanto a San Vitale un nuovo ampio spazio proprio al MIR. Nel quale, in questo periodo, Santi e il suo staff stanno restaurando splendidi mosaici pavimentali del V secolo provenienti da Aquileia.