(foto Giacomo M / Shutterstock.com)

Dopo due anni di assenza a causa della pandemia di Covid, torna la festa provinciale con concerti, animazione e momenti di riflessione, nel segno del lavoro e della pace

Concerti, animazione e momenti di riflessione scandiranno il Primo Maggio in provincia di Ravenna. La festa dei lavoratori, organizzata da Cgil Cisl e Uil, quest’anno sarà accompagnata dal messaggio “Al lavoro per la pace”. Al centro degli interventi dei rappresentanti delle organizzazioni sindacali l’occupazione, la difesa del potere d’acquisto di salari e pensioni, la salute e sicurezza sul lavoro oltre alla necessità di fermare la guerra in Ucraina e riaprire canali di mediazione per una regolazione delle relazioni internazionali che non contemplino l’uso della forza.

Dopo due anni di assenza, a causa delle restrizioni imposte dall’emergenza sanitaria, la festa provinciale tornerà a svolgersi ai giardini pubblici di viale Santi Baldini a Ravenna. Al mattino è in programma, oltre alla tradizionale distribuzione del garofano, il mercato del riuso e a pranzo sarà possibile mangiare nello stand allestito dai sindacati, in collaborazione con lo Chalet, o nell’ambito del Truck’n’Food Street Festival con le numerose specialità da degustare.

Dalle 15 sarà aperto lo Spazio Bimbi e alle 15,45 interverrà, a nome di Cgil, Cisl, Uil, Massimo Bussandri, segretario Cgil Emilia Romagna. Alle 16,45 è previsto il concerto del gruppo operaio di Pomigliano D’Arco “E’ Zézi”.

Il Primo Maggio sarà festeggiato anche in piazza del Popolo a Faenza. Alle 9 è in programma una distribuzione di dolci e bevande e del garofano rosso. In contemporanea vi sarà un intrattenimento a cura del Duo-Chiari, il truccabimbi e animazione con TataFata. Alle 10 è previsto il saluto dell’amministrazione comunale e successivamente prenderà la parola – a nome di Cgil, Cisl e Uil – Marinella Melandri, segretaria generale della Cgil di Ravenna.

A Lugo, in Largo della Repubblica, in prossimità del Pavaglione, Cgil, Cisl e Uil organizzeranno al mattino la tradizionale distribuzione del garofano.

I sindacati dei pensionati Spi Cgil, Fnp Cisl e Uilp Uil organizzano, insieme al centro sociale Porta Nova, il Primo Maggio a Russi. Le celebrazioni partiranno alle 14 al parco Falcone-Borsellino davanti alla sede del centro sociale con musica, laboratorio per bambini e merenda con pizza fritta, piadina e affettato. In caso di maltempo la manifestazione si terrà all’interno del centro sociale, dove sono in vendita i biglietti per la sottoscrizione a premi con estrazione il Primo Maggio.