La notizia è giunta durante l’incontro di ieri, in cui è stato annunciato il potenziamento della sede di Ravenna di quattro unità

Entro la metà del prossimo mese, luglio, l’organico dell’agenzia delle dogane e dei monopoli di Ravenna sarà potenziato con l’arrivo di quattro unità lavorative.

Questa la notizia positiva emersa dall’incontro temutosi nella mattinata di ieri, venerdì 17 giugno, all’agenzia delle dogane di Ravenna, su richiesta, subito accolta da Franco Letrari, direttore interregionale Emilia-Romagna-Marche, di Annagiulia Randi, assessora al porto, volta ad affrontare il tema della carenza di organico all’interno dell’ente stesso.

Il tema, date le possibili ripercussioni sia sulla puntuale erogazione dei servizi che sul complessivo sviluppo dell’hub portuale, sta molto a cuore agli amministratori locali. 

Al fine di ottenere una soluzione alla problematica, nell’aprile scorso, Michele De Pascale, sindaco di Ravenna, e Andrea Corsini, assessore regionale, avevano inviato una nota a Marcello Minenna, direttore generale dell’agenzia delle dogane, per renderlo consapevole sia delle criticità legate alla carenza di organico, sia della necessità di un incremento in vista degli importanti investimenti e delle progettualità in essere nel porto della città.

Le richieste non sono rimaste inascoltate, ed è per questo motivo che l’assessora Randi ha ringraziato l’assessore Corsini per il grande impegno profuso nel raggiungimento di questo primo risultato.

Durante l’incontro, al quale erano presenti Daniele Rossi, presidente dell’autorità portuale; Giovanni Mario Ferente, direttore dell’agenzia di Ravenna; e Alessandra Riparbelli, presidente dell’associazione “Ader” (abbreviazione di “Associazione doganalisti Emilia-Romagna”), si è parlato anche del prossimo avvicendamento del funzionario capo ricevitoria Giovanni Ambrosio, che andrà in pensione e che verrà sostituito da Mariamichaela Salati. La figura del capo ricevitoria, infatti, è una figura importante all’interno dell’agenzia delle dogane, definita, non a caso, “Poer” (abbreviazione di “Posizione organizzativa di elevata responsabilità”).

In merito al pensionamento di Ambrosio, il sindaco De Pascale e l’assessora Randi, hanno ringraziato il capo ricevitoria che tra poco lascerà, per l’ottimo lavoro svolto in questi anni. I due, inoltre, hanno rivolto i migliori auguri di buon lavoro alla Salati, peraltro molto conosciuta e molto apprezzata nel settore per essere, dal 2020, sia responsabile antifrode all’ufficio delle dogane di Ravenna, sia esperto “ict” della task force “Once” della detrazione interregionale dogane e per l’Emilia Romagna e per le Marche, in qualità di coordinatore di vari progetti.

In merito all’incontro svoltosi nella mattinata di ieri in cui è stato annunciato il potenziamento dell’agenzia delle dogane e dei monopoli, Annagiulia Randi, assessore del comune di Ravenna, si è così espressa: “Si tratta di una novità che ci riempie di soddisfazione e ci fa ben sperare per il costante miglioramento della dotazione organica dell’agenzia, che concorre, in maniera importante, allo sviluppo futuro del porto, in vista della realizzazione dell’hub portuale, ma anche necessaria alle attuali esigenze legate all’intensificarsi delle attività crocieristiche”, ha concluso la Randi.