(Shutterstock.com)

Vetrina di presentazione online molto articolata delle attività e sistema di e-commerce che permette anche la prenotazione dei servizi

Si chiama InRavenna il nuovo progetto del Comune di Ravenna in partnership con Mediatip srl ed il comitato Spasso in Ravenna, formato dalle associazioni Confartigianato, Confcommercio, Confesercenti e Cna, per sostenere le attività produttive del territorio.

Al portale, on line da oggi all’indirizzo www.inravenna.it, hanno al momento aderito un centinaio di attività, principalmente dei settori abbigliamento, accessori, ristorazione, centri estetici e parrucchieri (sul sito l’elenco completo).
Si tratta di un software avanzato che si basa sul fornire gratuitamente a tutte le attività della città una vetrina di presentazione online molto articolata e un sistema di e-commerce che permette anche la prenotazione dei servizi. In questo modo anche chi eroga servizi come centri estetici o ristoranti può utilizzare lo strumento al meglio. Quindi, non solo e non tanto commercio elettronico tradizionale, quanto opportunità molto più ampie, come ad esempio la prenotazione dei servizi da parte dei clienti e, addirittura, la possibilità per gli esercenti di far scaricare buoni sconto online da utilizzare nei punti vendita, incentivando così la frequentazione del centro storico.

Il sistema permette poi la creazione di portafogli digitali (wallet) che possono essere precaricati per essere spesi solo negli esercizi commerciali presenti in piattaforma; inoltre, grazie alla collaborazione con Welfare Group, alla piattaforma di commercio elettronico è stata associata anche una piattaforma di welfare aziendale che permette alle imprese del territorio di erogare premi ai propri dipendenti.

Con il supporto delle associazioni di categoria si sta allargando la platea di imprese che intendono premiare i propri dipendenti sfruttando la piattaforma: dalle grandi imprese del settore metalmeccanico, del polo chimico agli stessi artigiani e commercianti che così otterranno il doppio vantaggio di godere della defiscalizzazione del welfare aziendale e anche di essere fornitori di servizi. Anche il Comune di Ravenna sfrutterà la piattaforma per incentivare i cittadini a comportamenti virtuosi.

E-commerce, servizi al cliente, welfare aziendale, cultura (attraverso il portale si potranno acquistare i biglietti degli spettacoli di Emilia Romagna Concerti e di Ravenna Festival), ma anche turismo, con la promozione della piattaforma anche attraverso il sito ufficiale del Turismo del Comune di Ravenna e, da settembre, dei principali attori territoriali. In più mobilità: attraverso il collegamento con Mycicero la possibilità di usare il proprio credito in piattaforma per pagare il parcheggio, l’autobus, il biglietto del treno o il noleggio dei monopattini.

“Crediamo molto in questo progetto – sottolineano gli assessori a Commercio e artigianato Annagiulia Randi e alla Transizione digitale Igor Gallonetto – perché intercetta e dà risposte concrete a due obiettivi fondamentali: da un lato quello di semplificare la vita di cittadini, turisti e imprese attraverso le grandi potenzialità delle nuove tecnologie, dall’altro quello di valorizzare le attività del mondo imprenditoriale e culturale del nostro centro storico, rendendole sempre più fruibili e attraenti. L’alta adesione al progetto finora registrata ci conferma l’efficacia di uno strumento come questo, che siamo certi raccoglierà sempre più consensi e nuova partecipazione”.

“Si tratta – dichiara Per Luigi Angelini, ceo di Mediatip – di un passo importante nella direzione della Smart City, una città in cui la tecnologia deve semplificare la vita dei cittadini in tutti i modi possibili. Con Inravenna, oltre al salto tecnologico, si mette a sistema tutta la comunità e, in più, si favorisce la circolarità per cui i dipendenti ravennati di imprese di Ravenna possono spendere i loro premi in esercenti della stessa città. Sono veramente convinto che, senza spendere un euro in più, ridirezionare risorse che oggi venivano veicolate in modi differenti su artigiani e commercianti sarà molto apprezzato da tutti e porterà molti benefici. Per questo devo ringraziare il sindaco de Pascale, ma anche le associazioni di categoria e gli assessori che hanno già dimostrato di credere fermamente in questo progetto”.

Roberto Montanari, esercente e presidente del comitato Spasso in Ravenna, aggiunge: “Il nostro primo obiettivo è la promozione fisica del centro storico, per questo siamo convinti che il nuovo portale InRavenna non potrà che supportare le attività commerciali ed artigianali sia in centro che nell’intero territorio comunale, perché nel 2022 non si può più prescindere da una vetrina digitale. Il futuro del commercio passa anche da lì e non possiamo farci trovare impreparati, specie come centro commerciale naturale. Se vogliamo avere qualche strumento contro i colossi dell’online dobbiamo investire e promuoverci online come comunità commerciale, fornire servizi innovativi e diversificati che solo insieme, e non da soli, possiamo strutturare. Per questo ringrazio Mediatip per quest’opportunità, perché sono un partner affidabile e perché ci forniscono una piattaforma solida ed innovativa, che spero presto possa ragionare non solo come Ravenna, ma come area vasta romagnola”.