L’azienda di prodotti chimici specializzati, alla presenza di varie autorità del territorio e dei vertici della società, ha festeggiato l’avviamento di un ulteriore linea produttiva nello stabilimento della città bizantina

La “Orion enigneered carbons”, azienda globale di prodotti chimici specializzati, nella giornata di ieri, venerdì 21 ottobre, nel proprio stabilimento di Ravenna, ha celebrato il successo dell’avviamento di una quarta linea di produzione nello stabilimento stesso.

I vertici di “Orion” si sono uniti ai leader locali in occasione di un evento speciale per l’inaugurazione della nuova linea da 25 kton dedicata alla produzione di nero di carbonio per i settori della gomma e di specialità, destinati, principalmente, al mercato europeo. Per la realizzazione della nuova linea, l’azienda ha investito più di 30.000.000€, aumentando la sua forza lavoro di circa il 10%. Ulteriori investimenti nell’impianto, poi, includeranno un nuovo impianto di cogenerazione per convertire il calore di scarto in elettricità, generando fino a 120 GWh di elettricità all’anno. Il 70% di questa elettricità viene introdotta nella rete nazionale, servendo circa 30.000 famiglie di medie dimensioni.

Tra i leader locali dell’industria e della pubblica amministrazione presenti all’evento, figuravano Michele De Pascale, sindaco di Ravenna; Annagiulia Randi, assessore alle attività produttive del Comune della città bizantina; Federica Del Conte, assessore all’urbanistica del Comune di Ravenna; Massimo Cameliani, presidente del consiglio comunale ravennate; e Luca Meneghin, ingegnere e vicepresidente di Confindustria Romagna con delega all’ambiente e alla sicurezza. In rappresentanza di “Orion”, invece, oltre ai vertici della società, tra cui Corning Painter, ceo dell’azienda; Sandra Niewiem, vicepresidente senior di “Orion” per i neri di carbonio speciali e per la regione “Emea”; e Luis Fernando Molinari, amministratore delegato dello stabilimento di Ravenna e presidente del consiglio di amministrazione della società in Italia, erano presenti anche Matteo Gianera, vicepresidente degli impianti “Emea”; ed Eddy Timmermans, vicepresidente per lo sviluppo dei processi, entrambi membri del consiglio di amministrazione per l’impianto di Ravenna.

In merito all’avviamento di una quarta linea di produzione nello stabilimento di Ravenna, si è espresso Corning Painter, ceo di “Orion”, con le seguenti parole: “Il nostro stabilimento di Ravenna è attivo da oltre sessant’anni e produce materiali italiani per l’industria italiana e per altri produttori in Europa. Siamo grati ai leader locali e alla comunità per aver sostenuto questo progetto, che è vitale per l’industria di questa regione del mondo”, ha concluso Painter.

Sandra Niewiem, vicepresidente senior di “Orion” per i neri di carbonio speciali e per la regione “emea”, invece, ha così dichiarato: “Il nostro Stabilimento di Ravenna è una fonte di manodopera qualificata e una parte vitale dell’industria dei prodotti chimici specializzati e di nicchia. ‘Orion’ è onorata di essere parte della comunità e di contribuire alla prosperità economica della regione”, ha concluso la Niewiem.

Infine, Luis Fernando Molinari, amministratore delegato dello stabilimento di Ravenna e presidente del consiglio di amministrazione della società in Italia, in merito all’attivazione della quarta linea di produzione nella città bizantina, ha così commentato: “Avere un’unità produttiva all’avanguardia costruita e avviata con successo in un periodo molto difficile, con la pandemia e con tutte le difficoltà che ha comportato, è qualcosa di cui essere orgogliosi e di cui siamo tutti fieri sotto ogni aspetto”, ha concluso Molinari.