Il municipio ravennate è stato rappresentato da Annagiulia Randi, assessora allo sviluppo economico, industria, porto e politiche europee, che si è recata in località vicine a Oslo e a Bergen

Annagiulia Randi, assessora allo sviluppo economico, industria, porto e politiche europee del Comune di Ravenna, ha rappresentato lo stesso Comune in una missione in Norvegia, dedicata allo studio delle più innovative esperienze dello Stato scandinavo in ambito energetico. Oltre all’assessora Randi, all’iniziativa hanno partecipato più di venti rappresentanti di imprese, di atenei e di municipalità italiane.

Il viaggio-studio, che ha toccato diverse località vicine a Oslo e a Bergen, ha preso avvio con una networking dinner alla residenza di sua eccellenza Stefano Nicoletti, Ambasciatore d’Italia in Norvegia.

I partecipanti hanno avuto modo di conoscere da vicino sia i piani relativi alla transizione verde della municipalità di Oslo, sia altri aspetti relativi al progetto dal titolo “Northern lights”, come l’impianto di cattura nel termovalorizzatore di Celsio a Klemetsrud, ed il sito di stoccaggio della co2 a Øygarden, vicino a Bergen. Inoltre, con la municipalità di Oslo, è stato affrontato anche il tema della valorizzazione energetica dei rifiuti. La Randi ha, poi, incontrato alcuni rappresentanti della società “Bw lng”, dai quali “Snam” ha acquistato la nave rigassificatrice per la realizzazione del progetto dal titolo “Fsru”, al largo di Ravenna.

Annagiulia Randi, in merito all’esperienza in Norvegia, si è così espressa: “È stata una straordinaria opportunità favorita dall’ottima cooperazione con l’Ambasciata di Norvegia in Italia, e con l’Ambasciata d’Italia a Oslo, che ringrazio sentitamente. Da una parte c’è stata l’occasione di conoscere realtà ed esperienze davvero importanti sui temi della transizione energetica, e, dall’altra, ci ha fatto piacere riscontrare il grande interesse che c’è nei confronti di Ravenna, riconosciuta nel panorama internazionale come uno dei principali hub energetici, per quanto riguarda, appunto, il tema energia”, ha concluso la Randi.