Alla presenza del sindaco di Ravenna, l’associazione ha celebrato il traguardo dello storico artigiano della città consegnandogli un riconoscimento per il suo importante contributo alla comunità ravennate

La Cna territoriale di Ravenna, rappresentata da Matteo Leoni, presidente; da Marianna Panebarco, vicepresidente; e da Massimo Mazzavillani, direttore generale, ed accompagnata da Michele De Pascale, sindaco di Ravenna, ha partecipato ai festeggiamenti per il centesimo compleanno di Leo Celotti, storico artigiano della città e socio fondatore, nel 1945, dell’associazione.

Nato a Ravenna il 22 dicembre del 1922, Celotti ha iniziato a lavorare all’età di tredici anni e fino agli anni Sessanta, quando ha aperto la propria bottega artigiana di restauro di antiquariato, nella ditta di Alfredo Celotti, suo babbo, artigiano verniciatore, decoratore e pittore, anch’egli tra i fondatori dell’associazione. Il 5 giugno del 1945, infatti, Leo, assieme al padre Alfredo, è presente alla firma dell’atto costitutivo dell’”Apa” di Ravenna, abbreviazione di “Associazione provinciale artigiani”, che, nel tempo, diventerà la Cna territoriale di Ravenna.

Il 5 giugno del 2015, in occasione delle celebrazioni per il settantesimo anniversario della Cna di Ravenna, Leo Celotti è stato premiato con una medaglia d’oro alla presenza delle massime autorità della città e dei massimi dirigenti della confederazione, dopo un commovente dialogo con Pierpaolo Burioli, l’allora presidente della sezione di Ravenna dell’associazione, sulla storia e sui valori della Cna.

Celotti ha proseguito la sua attività artigianale fino al dicembre 2004, quando, all’età di ottantadue anni, ha chiuso la sua storica bottega situata nella piazzetta antistante la chiesa di Sant’Apollinare nuovo. Fra i tanti lavori realizzati nel corso della sua lunga carriera, si ricordano il restauro di una sala affrescata di palazzo Rasponi-Murat di Ravenna, e il restauro dell’altare e del fonte battesimale della chiesa di San Rocco della città bizantina.

In merito ai festeggiamenti del compleanno di Leo Celotti e alla consegna di un riconoscimento per il suo importante contributo alla comunità ravennate, si è espresso Michele De Pascale, sindaco della città bizantina, con le seguenti parole: “I miei più sinceri auguri per il raggiungimento di questo importante traguardo. Il signor Celotti ha incarnato, col suo lavoro e con la sua carriera, l’emblema dell’operosità e dell’imprenditorialità artigiana romagnola, fatta di impegno, di esperienza, di creatività e di umiltà ma, soprattutto, di coesione e di collaborazione tra le persone. Questo è uno dei tratti della nostra comunità di cui dobbiamo andare sempre profondamente orgogliosi”, ha concluso il primo cittadino della città bizantina.

Anche Matteo Leoni, presidente della Cna territoriale di Ravenna, Marianna Panebarco, vicepresidente della sezione ravennate dell’associazione, e Massimo Mazzavillani, direttore generale della Cna territoriale di Ravenna, si sono espressi in merito ai festeggiamenti per il centesimo compleanno di Leo Celotti, storico artigiano di Ravenna e socio fondatore dell’associazione, con le seguenti parole: “Con questo riconoscimento, la Cna di Ravenna esprime i più sinceri auguri per il suo centesimo compleanno a Leo Celotti, ringraziandolo per aver contribuito, col proprio sapiente lavoro di artigiano e di dirigente dell’associazione, alla crescita della comunità ravennate e dei valori che ne hanno sempre caratterizzato l’identità, ossia senso civico, capacità imprenditoriale, coesione sociale e associazionismo”, hanno concluso Leoni, la Panebarco e Mazzavillani.