Primo imbarco dal Terminal TCR per la nuova società Asia, nata dalla stretta e consolidata partnership tra il Gruppo Sapir ed il Gruppo Ars Altmann

TCR e Sapir protagoniste del nuovo traffico di autovetture prodotte in Germania e destinate ai mercati orientali. TCR ha ormeggiato lungo le sue banchine la M/n Liberty Passion, nave car carrier che ha imbarcato oltre 1000 vetture in poco più di 12 ore.

Importante l’impegno della Cooperativa Portuale e del personale TCR che per la prima volta si sono confrontati con un imbarco così impegnativo. Le vetture del brand BMW sono arrivate all’interno del Terminal Container via treno. Gli 8 convogli partiti dagli stabilimenti hanno raggiunto lo scalo ravennate in tempi stretti grazie all’efficienza delle imprese ferroviarie utilizzate da Ars Altmann.

“Questo nuovo business nasce dall’impegno e dalla determinazione dalla società Asia – commenta Riccardo Sabadini (presidente del Gruppo Sapir) -, nata dalla stretta e consolidata partnership tra il Gruppo Sapir ed il Gruppo Ars Altmann, alla cui base c’è la visione che la Newco, mediante la rete logistica dei suoi Soci, realizzi e gestisca a Ravenna il grande polo automotive, al servizio dei produttori auto nazionali ed internazionali. È una nuova sfida per il Porto di Ravenna, che ha l’occasione di presentarsi come performante alternativa ai porti del Nord Europa per le rotte verso oriente (Mediterraneo, Penisola Arabica, India e Far East). Dobbiamo sottolineare, conclude Sabadini, che l’Italia e l’Emilia Romagna in particolare, stanno concretamente dimostrando di costituire una piattaforma logistica affidabile e funzionale per le aziende del centro Europa.”

“Un progetto importante che apre le porte alla mobilità del futuro in ottica ecosostenibile – ha aggiunto Giannantonio Mingozzi (presidente di TCR) -, con una perfetta sinergia tra il trasporto ferroviario e le connessioni marittime; un mercato al quale teniamo molto e per il quale abbiamo messo a disposizione le nostre migliori risorse e mezzi adeguati affinchè il progetto Asia riesca in tutti gli aspetti e con le reciproche soddisfazioni”.

“La prova generale è riuscita – conclude Maximilian Altmann (amministratore delegato del Gruppo Altmann) -, essa conferma la strategia del gruppo Altmann di offrire ai clienti automotive una soluzione logistica a gestione unica ed integrata terra-ferro-mare,  quindi a partire dall’handling delle vetture in fabbrica passando per il trasporto con treni e camion di proprietà, fino alla gestione terminalistica, ora finalmente anche portuale”. “Il  primo terminal portuale del Gruppo Altmann parte grazie alla stretta partnership con il Gruppo Sapir con il quale abbiamo costituito la nuova società Asia s.r.l, che sarà il Player Ravennate per lo sviluppo dell’Hub portuale del settore automotive”