Un momento delle lezioni nelle scuole

Iniziati gli incontri nelle scuole, giovedì 12 il primo convegno a Palazzo del Podestà

In un momento di grande attenzione al tema del risparmio energetico, pur nelle difficoltà dettate dalle alluvioni che a maggio hanno colpito i nostri territori, l’amministrazione, in collaborazione con le aziende del territorio, non ha voluto rinunciare a portare avanti temi di fondamentale importanza per la comunità. Da giovedì 12 parte dunque la terza edizione di Faenza Energy Day, un ciclo di iniziative per sensibilizzare sui contenuti dell’energia rinnovabile e dell’economia circolare così da porre le basi per la creazione nel nostro territorio di un distretto dell’energia green.

Convegni, incontri, dibattiti e approfondimenti che vedranno protagonisti esperti del settore energetico, saranno solo alcuni degli appuntamenti, gratuiti e aperti alla città, affiancati da proposte didattiche nelle scuole medie del territorio per accompagnare la nostra comunità verso il futuro energetico, tema che interessa tutti, dalle famiglie alle aziende.

IL PROGRAMMA

Si partirà dunque giovedì 12 ottobre, alle 18, quando il Salone dell’Arengo di Palazzo del Podestà ospiterà il convegnoLe comunità energetiche diventano realtà’. Relatori: Alessandro Pin (Area tecnica ed efficientamento energetico di AESS, l’Agenzia per l’energia e lo sviluppo sostenibile), Rossano Montuschi (Dirigente area distretto montano, del Consorzio di bonifica della Romagna occidentale). L’incontro sarà moderato da Luca Ortolani (Assessore all’Urbanistica e Ambiente del Comune di Faenza).

Il secondo momento è in programma lunedì 16 ottobre, alle18, sempre nel Salone dell’Arengo di Palazzo del Podestà con il convegno dal titolo ‘Faenza Solare. Analisi dei consumi e potenzialità fotovoltaica della città’. InterverrannoMarco Odaldi (Area pianificazione energetica ‘Patto dei Sindaci’ di AESS, Simone Bellini (Responsabile progetti Re-Start Engineering) e Francesca Zamboni (Energy Engineer per Certimac). Moderatrice Silvia Donattini (Energy Manager Unione della Romagna Faentina).

Giovedì 19 ottobre (ore 18 – Palazzo del Podestà) un appuntamento promosso da Ecofuturo e Confesercenti dal titolo ‘O Famo Strano?!? Nuove installazioni sinergiche per impianti fotovoltaici’,durante il quale si parlerà di agrifotovoltaico, orti bioattivi, pensiline fotovoltaiche e abbattimento di barriere architettoniche. Relatori: Massimo Venturelli (vicepresidente Arse-Italia Solare), Fabio Roggiolani (presidente Ass. Giga, confondatore Ecofuturo direttivo coord. FREE), Roger Giagnacovo (direttore tecnico MySky), Nicolò Tacconi (progettista ambientale) e Enrico Ferrarato (azienda TEON). L’incontro sarà moderato da Michele Dotti (direttore L’Ecofuturo Magazine).

Ultimo appuntamento con i convegni, giovedì 26 ottobre (ore 17.30 – Palazzo del Podestà), con un approfondimento sugli ‘Investimenti green sul territorio. Dialogo tra impresa e ricerca’. Durante l’evento, i partner aziendali e gli enti di ricerca del territorio, CNR ISSMC ed ENEA Faenza, illustreranno i progetti che stanno portando avanti confrontandosi poi nel corso di una tavola rotonda sul tema della collaborazione in ambito energetico tra privati e istituzioni.

EVENTI COLLATERALI

Per la terza edizione di Faenza Energy Days, diversi gli eventi collaterali con incontri, laboratori e dimostrazioni scientifiche. La Biblioteca Manfrediana ospiterà due momenti, il primo lunedì 23 ottobre,dalle 16.45 alle 18.45, con il laboratorio per bambini dai 6 agli 11 anni ‘Disegnare energia verde per l’astronave Terra’; il secondo appuntamento, giovedì 26 ottobre,dalle 16.45 alle 17.45, è con ‘Sempreverdi. Storie green’,letture per bambini dai 3 ai 6 anni. Per entrambe gli appuntamenti è necessaria la prenotazione (al numero telefonico 0546 691715 o all’indirizzo di posta elettronica manfrediana.ragazzi@romagnafaentina.it). La Palestra della scienza, in via Cavour 7, invece proporrà, nelle domeniche pomeriggio del 22 e 29 ottobre (dalle 16.30 alle 18), il ‘Percorso di exhibit scientifici per scoprire le trasformazioni di energia. Sempre domenica 22 ottobre,all’interno delle iniziative del Trofeo Bandini, alle ore 10, dalla piazza del Popolo alla volta di Brisighella, partiràun’auto a trazione integrale completamente elettrica progettata per il Campionato ‘Extreme E Mondiale Rally Elettrico’ e guidata dall’ex-pilota di Formula 1 Nick Heidfeld. Alle 11, alla Rocca di Brisighella, ancora nell’ambito del Trofeo Bandini, è in programma la premiazione di Alejandro Tarik Agag Longo, Presidente del campionato automobilistico di Formula E. Giovedì 26 ottobre, il Salone dell’Arengo, di Palazzo del Podestà, alle 17, ospiterà le premiazioni del bando ‘BIKE TO WORK & BIKE TO SCHOOL’,i riconoscimenti verranno consegnati alle aziende e agli studenti che hanno percorso più chilometri durante la Settimana europea della Mobilità sostenibile.

Da segnalare, infine, lo spettacolo teatrale-educativo ‘Questa te la potevi risparmiare’, iniziativa già avviata in alcune scuole e rivolta alle classi delle secondarie di primo grado dell’Unione. Tema degli incontri, curati da Michele Dotti, è il risparmio energetico. Agli studenti viene proposto uno spettacolo formativo per avvicinarli alla prospettiva della sostenibilità ambientale, attraverso metodologie partecipative e ludico-espressive, per promuovere una maggiore consapevolezza e favorire il dialogo con lo scopo di sensibilizzare i ragazzi sull’importanza delle energie rinnovabili e del risparmio energetico. La riflessione approfondisce i temi, affinché possano diffondersi ulteriormente, creando una più profonda coscienza, personale e collettiva, rispetto all’importanza delle scelte in questo ambito, che riguarda molti aspetti della nostra vita quotidiana.

L’intero programma della terza edizione dei Faenza Energy Days è stato messo a punto dall’Unione della Romagna Faentina, in collaborazione con la Biblioteca Manfrediana di Faenza, La Palestra della Scienza, il Trofeo Lorenzo Bandini e il supporto dei partner aziendali: Gruppo Tampieri, Caviro Extra, Enomondo, Fenix Energia, CH4 Faenza Srl e Certimac.