Presentazione Bilancio di Previsione a sindacati e imprese

Tra gli argomenti di confronto la situazione post alluvione/tornado

Venerdì 1 dicembre gli amministratori e i tecnici dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna hanno presentato il bilancio di previsione dell’Unione per il triennio 2024-2026 ai sindacati e ai rappresentanti delle associazioni di categoria, con un doppio incontro tenutosi nel salone Estense della Rocca di Lugo.

Tra gli argomenti di confronto, oltre al bilancio, la situazione post alluvione/tornado, con particolare riguardo alle iniziative per la messa in sicurezza del territorio e la programmazione per la gestione delle future emergenze; iniziative dell’Unione, dirette e indirette, per i ristori alle imprese; gli strumenti di pianificazione territoriale (sono in corso approfondimenti con la Regione Emilia-Romagna per il nuovo piano urbanistico) e i regolamenti connessi in corso di predisposizione prima degli eventi emergenziali.

Sono state affrontate anche le problematiche legate alla Tari, per la quale è stata chiesta l’istituzione di un tavolo tecnico permanente e ribadite le istanze presentate all’esecutivo nazionale e agli altri enti coinvolti per l’introduzione di ulteriori agevolazioni.

All’ordine del giorno anche la prossima Fiera biennale, prevista per il 2024: sono stati ripresi i contatti con Ferrara fiere, con cui sono state analizzate le criticità emerse nelle scorsa edizione, per elaborare una proposta strutturata e di valore per il territorio.

“Le pubbliche amministrazioni condividono con le imprese molte delle difficoltà di questi tempi, a partire dalla pesante inflazione che rischia di minare tanto la capacità di investimento quanto quella di mantenere calmierati i costi dei servizi – ha sottolineato il sindaco Riccardo Graziani, referente per il Bilancio dell’Unione -. Riconosciamo alle associazioni economiche un grande impegno nel mantenere vivo e costruttivo il confronto, che deve essere periodico e puntuale per potersi concretizzare in azioni centrate. Continuiamo a credere che la collaborazione sia un tassello fondamentale per cercare di superare le sfide di questi anni nel modo migliore e più soddisfacente per tutte le parti”.

“Il confronto è sempre molto importante – ha aggiunto il sindaco Davide Ranalli, referente per le Attività economiche dell’Unione -. In questi anni difficili ci ha permesso di costruire le condizioni affinché questo territorio, nonostante le tante e diverse emergenze che abbiamo affrontato, andasse avanti unito. Proseguiamo quindi in un lavoro che, grazie all’apporto delle parti sociali e delle imprese, può portarci al risultato migliore”.