Presidio dei sindacati davanti alla sede Acer di Ravenna
Presidio davanti alla sede Acer

Uil Fpl, Fp Cgil e Cisl Fp: “Stanchi di questa situazione. Servono risposte precise”

Uil Fpl, Fp Cgil e Cisl Fp della provincia di Ravenna scrivono a proposito del presidio svoltosi nella mattinata del 20 febbraio davanti alla sede Acer in occasione dello sciopero per il rinnovo del CCNL Federcasa: “Lavoratrici e lavoratori in servizio presso le Azienda Casa dell’Emilia Romagna hanno scioperato per protestare contro il mancato rinnovo del proprio Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro. L’adesione allo sciopero è stata altissima: la media regionale si attesta ben oltre l’80%, con ampia partecipazione anche ai presidi organizzati in ogni provincia”.

“Si è trattato di una risposta veramente forte, che rappresenta in modo evidente quanto lavoratrici e lavoratori siano stanchi di questa situazione. Ora servono risposte precise. Le stesse risposte che le stesse lavoratrici e lavoratori delle Aziende Casa non fanno mancare a tante famiglie in difficoltà”, dichiarano Marco Bonaccini, Sonia Uccellatori e Paolo Palmarini, Segretari Generali Emilia Romagna di Fp Cgil, Cisl Fp, Uil Fpl.

“Ora ci aspettiamo da Federcasa un atteggiamento diverso – concludono – continuano Uil Fpl, Fp Cgil e Cisl Fp -, che porti al rinnovo del contratto che contenga sia un incremento economico che tuteli i salari che un riconoscimento degli arretrati, nonché la valorizzazione della professionalità che ogni giorno operano al servizio della collettività”.