Emanuele Orsini, designato presidente di Confindustria

Modenese, è amministratore delegato di Sistem Costruzioni (legno) e Tino Prosciutti

Il Consiglio Generale di Confindustria ha designato Presidente Emanuele Orsini con 147 preferenze. Hanno votato 173 dei 187 aventi diritto. Schede nulle 17 e schede bianche 9. Il risultato è stato validato dal Collegio Speciale formato da Sergio Arcioni, Domenico Barberio, Luca Businaro e Marta Spinelli.

La nomina dovrà avere il gradimento dell’Assemblea dei delegati, convocata il 23 maggio, che di fatto eleggerà il 32° presidente di Confindustria. Il 18 aprile il Consiglio Generale dovrà esprimersi sul programma e sulla squadra dei Vicepresidenti scelta dal presidente designato.

Il curriculum

Dopo gli studi, Orsini ha scelto di entrare in Sistem Costruzioni, realtà produttiva leader nel settore dell’edilizia in legno e della logistica industriale in Italia e nel mondo, che annovera tra i propri main partner Ferrari Auto, Maserati e Lamborghini. Fondata nel 1978, Sistem Costruzioni è specializzata nella realizzazione di strutture in legno, scuole, opifici e fabbriche, ponti, palestre, chiese, stadi, abitazioni civili, palazzine multipiano, luoghi dello shopping e edifici di diverse tipologie. Al suo ingresso in azienda ha avviato un percorso di crescita professionale scegliendo, come metodo, di iniziare dalla conoscenza della realtà del cantiere, per comprendere al meglio le dinamiche che caratterizzano ogni fase di lavorazione ed ogni punto sensibile della realtà produttiva. Ha partecipato alla trasformazione di Sistem Costruzioni da carpenteria a industria leader che produce sistemi su misura, superando i concetti di modulo e di standard, con l’implementazione di numerosi progetti per la comunità.

Oggi è amministratore delegato di un gruppo che detiene, oltre all’azienda storica, le quote di altre 10 società. La squadra di Sistem Costruzioni è stata artefice di progetti di ricostruzione per numerosi edifici nell’area colpita dai terremoti in Abruzzo, Emilia-Romagna e Marche; ha avuto un ruolo importante nella realizzazione di infrastrutture e padiglioni in EXPO 2015, come parte di Palazzo Italia, il Cardo e il Decumano, il padiglione del Marocco, per un totale di 27.000 mq di strutture realizzati in soli 3 mesi. Negli ultimi anni, Sistem Costruzioni è passata da azienda a ‘sistema’, con uffici in centro America (La Avana – Cuba).

Tra le principali società controllate da Sistem Costruzioni, vi è il Maranello Village (primo complesso residenziale dedicato al mondo del Cavallino Rampante) composto da bar, ristoranti, palestra e diverse zone polifunzionali per complessivi 25.000 mq, di cui ha assunto dal 2004 lo sviluppo finanziario e tecnico e del quale è attualmente presidente.

Dal 2020 è presidente e amministratore delegato agli investimenti di Tino prosciutti spa, azienda parmense con quattro stabilimenti produttivi, leader in Italia nella lavorazione e nella produzione di Prosciutto Crudo Stagionato e Prosciutto Crudo Stagionato Disossato a ‘Mattonella’, con una capacità produttiva settimanale di 35.000 prosciutti. A gennaio del 2023 Tino Prosciutti ha iniziato le opere di realizzazione di un nuovo stabilimento all’avanguardia totalmente tecnologico, con un’ulteriore capacità produttiva di un ulteriore milione di pezzi prodotti all’anno.