L’appuntamento internazionale per tutti gli attori della filiera dell’ortofrutta è stato inaugurato mercoledì a Rimini

Inaugurato mercoledì alla Fiera di Rimini, alla presenza del Ministro dell’Agricoltura, della Sovranità Alimentare e delle Foreste Francesco Lollobrigida, la 41esima edizione di Macfrut, fiera internazionale della filiera dell’ortofrutta.

Erano presenti, oltre a Renzo Piraccini Presidente Macfrut, il Presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini e l’Assessore all’Agricoltura della Regione Puglia Donato Pentassuglia.

Macfrut 2024, evento di riferimento per i professionisti del settore ortofrutticolo in Italia e all’estero è il luogo dove si incontrano gli operatori e buyers di tutta la filiera, comparto strategico del made in Italy agroalimentare tanto da valere 50 miliardi di euro sull’intera filiera. La Fiera ha raggiunto quest’anno numeri record con oltre 1400 espositori di cui il 40% provenienti dall’estero.

L’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico centro settentrionale – Porto di Ravenna è presente anche quest’anno alla Fiera di Rimini (stand n.196 Padiglione B5), insieme a diversi operatori del Porto di Ravenna tra cui Terminal Container Ravenna, le Case di Spedizione Olympia di Navigazione, Sagem/S.F.A.C.S e DCS TRAMACO (vedi FOTO).

Determinante la presenza di Promos Italia, Agenzia per l’internazionalizzazione delle imprese di cui è socio fondatore la Camera di Commercio di Ferrara e Ravenna, nell’ambito della collaborazione recentemente avviata per azioni di promozione congiunta sui mercati esteri, che ha organizzato l’incoming a Ravenna di una delegazione di esportatori turchi interessati ad approfondire le relazioni con il porto di Ravenna.

Sono inoltre programmati diversi incontri bilaterali con rappresentanti/operatori di vari paesi del medio oriente.

Il porto di Ravenna si conferma un gate strategico per i prodotti agricoli e ortofrutticoli con ulteriore potenziale di crescita anche alla luce delle progettazioni in corso e grazie pure al Progetto ACCESS2NAPA, cofinanziato dall’Unione Europea.