Ragazza al computer
(Shutterstock.com)

Webinar organizzato da Confcommercio provincia di Ravenna e Tre Cuori

Confcommercio provincia di Ravenna e Tre Cuori organizzano per martedì 14 maggio, dalle ore 14.15 alle ore 15.30, l’incontro dal titolo “Oltre il Welfare Aziendale: nuove opportunità per le PMI a sostegno dei propri collaboratori” che avrà luogo online tramite la piattaforma gotomeeting.

L’incontro sarà l’occasione per ricordare i vantaggi del Welfare Aziendale quale strumento per migliorare il clima aziendale, fidelizzare i collaboratori e attrarre i migliori talenti.

Per ampliare i benefici offerti dalla legge sul welfare aziendale, verranno presentate nuove opportunità per le imprese del territorio: con il sostegno diretto di TreCuori si mette in campo un finanziamento a fondo perduto con una dotazione fino a 600.000 euro per finanziare Piani di Welfare Indiretto alle aziende locali, associate o che intendono associarsi, che ne fanno domanda.

L’iniziativa è finalizzata a trattenere le risorse sul territorio, mirando a coinvolgere direttamente gli attori economici ed è pertanto rivolta sia alle aziende strutturate con personale dipendente sia ai negozi ed a tutti gli erogatori di beni e servizi, cui lavoratori e le loro famiglie si rivolgono per i loro consumi.

Per partecipare all’evento e ricevere il link di collegamento è necessario iscriversi attraverso il modulo di registrazione https://www.trecuori.org/registrazione-webinar-confcommercio-provincia-ravenna/

Cos’è il welfare aziendale?

In via generale vengono identificate nel welfare aziendale una serie di azioni finalizzate a mettere a disposizione dei lavoratori, e loro familiari, beni, prestazioni, opere e servizi non monetari (benefit).
Il programma di welfare aziendale si inserisce a pieno titolo nella politica retribuiva aziendale finalizzata a dare una maggior soddisfazione ai lavoratori, sia in termini di gestione del rapporto di lavoro (flessibilità) sia in termini prettamente economici, attraverso un maggior potere di acquisto, ovvero del “netto a pagare” in busta paga, oltre che ad una riduzione dei costi aziendali.

Vantaggi per i lavoratori

Il vantaggio immediato per i dipendenti è l’accresciuto potere di acquisto della busta paga: infatti, si può ottenere un servizio o una prestazione per il suo valore reale, non decurtato dalle ritenute fiscali. Il fatto che le erogazioni in welfare siano esenti da contribuzione previdenziale, comporta, chiaramente, una minima penalizzazione nel calcolo della pensione futura, un effetto che potrebbe essere però azzerato destinando tutto, o parte del proprio conto welfare, alla previdenza complementare.

Vantaggi per le aziende

Per le aziende utilizzare questi strumenti di welfare permette di ottimizzare le spese attraverso una riduzione del costo del lavoro, permettendo così di liberare risorse per creare ulteriori progetti di incentivazione. Non solo: i costi del welfare sono anche integralmente deducibili dal reddito d’impresa (riduzione del reddito imponibile) a condizione che si osservino le regole riguardanti l’attivazione della misura.

Riassumendo: il welfare consente di ridurre il costo sostenuto dalle aziende ed aumentare il potere di acquisto dei lavoratori.

Per info: tel. 0544.515768