Uomini in sella a biciclette sportive (foto di repertorio)

In onore del poeta il Comune si dà alla bicicletta e investe ingenti risorse, fra cui contributi, per oltre 30.000 € per una corsa ciclistica a tappe.

Il Comune di Ravenna per onorare Dante ha ben pensato di ospitare a Ravenna il prossimo 28 luglio 2020 la partenza e l’arrivo della prima tappa del Giro di Romagna per Dante Alighieri edizione 2020.

Il “Giro di Romagna per Dante Alighieri 2020”:

  • È una corsa a tappe Elite/U23 di tre giorni che si svolgerà interamente in Romagna, è una gara ciclistica di rilevanza nazionale espressamente autorizzata dalla Federazione Ciclistica Italiana;
  • Consiste in un nuovo appuntamento ciclistico che sarà orientato anche alla valorizzazione delle eccellenze del territorio, anche dal punto di vista culturale. Per le edizioni 2020 e 2021, il Giro di Romagna omaggerà Dante Alighieri nell’anniversario dei 700 anni dalla morte (1321) avvenuta a Ravenna, città che sarà al centro delle celebrazioni dei prossimi anni;
  • Ha lo scopo di contribuire ulteriormente alla crescita del movimento ciclistico italiano, al termine di una stagione in cui gli Under 23 italiani sono riusciti a conquistare il campionato del Mondo, il campionato europeo ed il secondo posto al Tour de l’Avenir;
  • E’ pertanto una manifestazione sportiva che, per le sue caratteristiche, promuove i contenuti paesaggistici, turistici, culturali e di costume del luogo considerato la terra del ciclismo e degli eroi in sella su due ruote, in quanto sport popolare fortemente radicato nel tessuto sociale locale e divulgatore di valori non solo sportivi.

Il comune di Ravenna si impegna a propria cura e responsabilità ad eseguire a favore dell’organizzatore le seguenti attività:

  • Fornire all’organizzatore tutto l’aiuto utile per l’espletamento delle eventuali pratiche amministrative a livello locale indispensabili alla riuscita ed al successo dell’evento;
  • Assicurare all’organizzatore tutta la libertà di movimento necessaria durante la preparazione elo svolgimento dell’evento;
  • Garantire il rispetto delle impostazioni necessarie al buon svolgimento dell’evento;
  • Proibire la circolazione e la sosta di mezzi sulle vie e piazze utilizzate dall’evento;
  • Proibire l’affissione di striscioni e di pannelli se non quelli utilizzati dall’organizzazione;
  • Sostenere le spese per i lavori stradali sul viale di arrivo nel caso si formino dei dissesti dal giorno del sopralluogo al giorno della manifestazione, il tutto per garantire la sicurezza degli atleti e per l’installazione delle strutture del Giro di Romagna;
  • Mettere a disposizione i locali dove verrà allestita la segreteria del Giro e per l’insediamento del Quartier Tappa;

Saranno a carico del comune di Ravenna tutti i costi relativi ai servizi necessari all’organizzazione della tappa:

  • I costi comunali relativi ai servizi di polizia locale;
  • I costi relativi al servizio di vigilanza del percorso, dalla zona di partenza fino al km 0 e sulla parte finale di tappa (protezione civile, volontari, ASA, etc.);
  • I cartelli informativi e direzionali necessari per la cittadinanza e pubblico (ordinanze);

Il comune di Ravenna erogherà all’organizzatore:

  • per le attività svolte a favore dell’evento un corrispettivo di € 30.500,00.

RH