Carlo Lucarelli

Il noto autore e conduttore televisivo dialogherà con Matteo Cavezzali a partire dalle 21 per ScrittuRa festival

Per ScrittuRa festival il 14 agosto alle 21 all’arena estiva davanti al museo Classis andrà in scena “Noir: da Edipo al commissario De Luca raccontato da Carlo Lucarelli”

Il maestro del noir italiano e autore della serie cult Blu Notte racconta il genere noir attraverso il suo personaggio, il commissario De Luca, dialogando con Matteo Cavezzali.

Il giallo è un genere di successo di narrativa di consumo nato verso la metà del XIX secolo e sviluppatosi nel Novecento. Dalla letteratura di genere, il giallo si è esteso agli altri mezzi espressivi veicolati da diversi media di massa: prima ai prodotti destinati alla radio e al cinema, quindi ai fumetti e ai prodotti destinati al pubblico televisivo.

Lucarelli è un maestro del giallo italiano e del racconto dei “misteri italiani”, poche settimane fa è andato in onda il suo ultimo documentario su Rai1 sulla strage della Stazione di Bologna del 2 agosto 1980.

Qual è l’origine del giallo? Alcuni lo fanno risalire addirittura all’Edipo Re di Sofocle, ritenuta il suo capolavoro nonché il più paradigmatico esempio dei meccanismi della tragedia greca. Qui ci sono già molti elementi del giallo: il mistero, l’omicidio, l’indagine, il colpo di scena finale. È dunque sempre stato un topos dell’occidente la passione per il giallo? Come si è evoluto quel modello passando da classici della letteratura come “Delitto e castigo”, ai noir di Chandler, fino ad arrivare da noi? Che differenza c’è tra raccontare una storia di finzione e la storia di crimine realmente accaduto?

Carlo Lucarelli con il suo primo romanzo nel 1990 porta in Italia la tradizione del noir americano, destinata a diventare di grandissimo successo. Quattro anni prima che Camilleri facesse nascere Montalbano, Lucarelli crea il primo commissario letterario, De Luca, destinato a fare scuola.

Ingresso a 6 euro, possibile acquistare il biglietto direttamente all’evento. 

Il protagonista

Carlo Lucarelli (Parma 1960) è scrittore, sceneggiatore, autore e conduttore televisivo. Il suo romanzo d’esordio, Carta Bianca, è stato pubblicato nel 1990 dalla Casa Editrice Sellerio. Il Commissario De Luca, protagonista di questo romanzo, tornerà in altri due romanzi sempre per Sellerio: L’estate torbida (1991) e Via delle Oche (1996). Nel 2017, per Einaudi, il commissario De Luca è protagonista di un’altra indagine nel romanzo Intrigo Italiano e nel 2020 de “L’inveno più nero”.

Dal 1990 ad oggi ha pubblicato oltre 20 romanzi, diversi saggi e raccolte di racconti.

Per Einaudi ha pubblicato la serie di romanzi con protagonista l’Ispettrice Grazia Negro, Lupo Mannaro, Almost Blue (1996), Un giorno dopo l’altro (2000), Il sogno di volare (2013), e la serie con l’Ispettore Coliandro, Falange armata e Il giorno del lupo.

Per la Casa Editrice Einaudi sono usciti anche: L’isola dell’angelo caduto, Guernica, Laura di Rimini, L’ottava Vibrazione, Albergo Italia e Il tempo delle Iene.

Molti suoi racconti sono stati raccolti nell’antologia “Il lato sinistro del cuore” pubblicato da Einaudi e in “Vorrei essere il pilota di uno zero” uscito nel 1994 per Mobydick.

Ha pubblicato numerosi saggi, tra cui: Misteri d’Italia – i casi di Blu Notte, Nuovi Misteri d’Italia – i casi di Blu Notte, La Mattanza , Piazza Fontana, G8 cronaca di un battaglia, Storie di bande criminali, di mafie e di persone oneste, La faccia nascosta della luna e Il veleno del crimine editi da Einaudi; Serial Killer – Storie di ossessione omicida, La scena del crimine, Tracce Criminali,Il Genio criminale, La Nera e Sex Crimes editi da Mondadori e scritti insieme a Massimo

Picozzi; Compagni di Sangue edito da Rizzoli e scritto insieme a Michele Giuttari; Navi a perdere edito da Edizioni Ambiente.

Le sue opere sono state tradotte e pubblicate anche all’estero: in Francia, Germania, U.S.A., U.K., Giappone, Spagna, Olanda, Grecia, Islanda, Norvegia, Portogallo, Brasile e Romania.

Per la RAI è stato autore e conduttore del programma Mistero in Blu (1998), Blu Notte in seguito Blu Notte Misteri Italiani e Lucarelli Racconta in cui ricostruiva la storia del nostro paese attraverso i suoi misteri insoluti. Nel 2014 torna di nuovo su RAI3 con il programma La tredicesima ora in cui racconta la storia di persone che hanno cambiato radicalmente la propria vita, storie individuali, intime, ma che aprono squarci su problemi più vasti e complessi della nostra contemporaneità.

Per RAI Storia ha condotto i programmi Italia in 4D e La Grande Guerra, quest’ultimo uscito in DVD come supplemento al Corriere della Sera.

Nel 2014 esordisce sul canale Sky Arte HD con il programma Muse Inquietanti scritto con alcune ex allieve di Bottega Finzioni, in cui racconta alcuni misteri del mondo dell’arte e nel 2015 sul canale Crime Investigation con “Profondo Nero” in cui ricostruisce la storia di 6 serial killer italiani.

Due suoi personaggi, L’Ispettore Coliandro e Il commissario De Luca, sono approdati in TV dando il nome alle serie omonime di sceneggiati televisivi per la RAI. Dal racconto La Tenda Nera è nato uno sceneggiato televisivo per la RAI con Luca Barbareschi e dal suo romanzo Almost Blue Alex Infascelli ha tratto il film omonimo. Il romanzo Lupo Mannaro è diventato un film di Antonio Tibaldi. Inoltre ha collaborato alla sceneggiatura del film Albakiara e, con Dario Argento, a quella del film Nonhosonno.

Ha ricevuto diversi premi e riconoscimenti: il premio Alberto Tedeschi per Ingagine non autorizzata, il premio Scerbanenco per Via delle Oche e il premio Franco Fedeli per L’isola dell’angelo caduto. Per Blu Notte Misteri Italiani ha ricevuto nel 2004 il premio Mario Francese, nel 2009 il premio Giuseppe Fava e nel 2010 il premio Ilaria Alpi. Nel 2006 riceve il premio Lama e Trama alla carriera.

Ha scritto per la radio (Radiobellablù, deegiallo), per il teatro ( Via delle Oche, Tenco a tempo di tango, Pasolini un mistero italiano), è autore di fumetti (Dylan Dog, Cornelio delitti d’autore, Coliandro) ,ha scritto numerosi videoclip, tra cui “Angeli” di Vasco Rossi per la regia di Roman Polansky e ha collaborato al video “Alta marea” di Antonello Venditti dove appare una giovanissima Angelina Jolie.

Ha pubblicato alcuni libri per ragazzi (Nikita, Il trillo del diavolo, Febbre gialla) e nel 2015 è uscito il suo primo libro per bambini: Thomas e le gemelle, per Rrose Sélavy Editore, le cui protagoniste sono le sue gemelline: Angelica e Giuliana.