Cervia Sapore di Sale 2020

1000kg di Sale, 2 quintali di cozze e 78 chili di gorgonzola al Sale di Cervia venduti nei tre giorni della manifestazione. 

Grande successo per la manifestazione “Sapore di Sale” svoltasi anche quest’anno con un’alta affluenza di pubblico in totale sicurezza, rispettando i protocolli Covid. 

Una festa che in questa edizione rivisitata a causa dei nuovi protocolli, è durata un giorno in meno e per questo non ha raggiunto il numero di presenze totali degli anni scorsi, ma ha comunque mantenuto la media giornaliera degli scorsi anni, con grande soddisfazione degli espositori che in alcuni casi per la prima volta dopo tanti mesi sono tornati proprio in occasione di “Sapore di Sale” ad esporre con le loro bancarelle. 

Grande partecipazione e soddisfazione anche agli incontri culturali e alle degustazioni dei nuovi prodotti al sale dolce di Cervia.

Intriso di contenuti e molto partecipato il convegno “Le Città del Sale in Europa” presieduto dal Sindaco di Cervia Massimo Medri, che ha visto la partecipazione dell’Assessore del Comune Margherita di Savoia e altri rappresentanti istituzionali tra cui l’Assessore Regionale Andrea Corsini. Senza tralasciare l’incontro organizzato da “Cervia Ambiente” all’interno della magnifica cornice degli storici Magazzini che quest’anno ha assegnato lo storico premio al famoso meteorologo Luca Mercalli, che è intervenuto in diretta Skype e ha assistito a distanza al convegno intervenendo anche al momento ufficiale della consegna del premio.

Gli incontri per le degustazione dei Capperi di Mezzano, del Gin Bandito hanno registrato il tutto esaurito dei posti disponibili, ma la novità è che il pubblico doveva prenotare il posto e lo ha fatto molto più diligentemente rispetto al passato.

Grande successo anche per l’incontro per la degustazione del Parmigiano-Reggiano in abbinamento ai vini Lambrusco e Sangiovese. 

Tutto esaurito anche per i Cichetti dei Bacari veneziani, degustazione organizzata da Slow Food Ravenna sezione Cervia,che ha dovuto lasciare fuori dall’uscio decine di visitatori.

Significativo anche l’incontro con Slow Food di Trapani per il rilancio del gemellaggio tra i due sali Presidio. E nessun posto disponibile anche per Sapore di Pasta Fresca: le due dimostrazioni di come si prepara la sfoglia e il suo compenso.

Da non dimenticare le suggestive visite in salina e le passeggiate patrimoniali, che hanno registrato sempre un’alta presenza di pubblico e Musa, il Museo del Sale di Cervia che è stato molto visitato. Inoltre 

anche quest’anno si è svolta la consegna della Borsa di Studio ai due migliori studenti dell’Istituto Alberghiero di Cervia “Tonino Guerra” da parte del Gruppo Culturale Civiltà Salinara.

“Un po’ tra la scommessa e la consapevolezza, si è svolta con successo la 24ª edizione di Sapore di Sale 2020. Non era scontato nulla.” Ha dichiarato il Patron Nevio Ronconi “E invece la macchina organizzativa ha funzionato e il pubblico è stato sempre collaborativo e responsabile. Anche la lunga fila per la rimessa del sale si è disposta in modo ordinato, distanziamento rispettato e comunque sempre con la mascherina. Quindi una festa gradita che si è svolta in sicurezza. La dimostrazione che con tre semplici regole si può convivere con questo maledetto virus: mascherina, distanziamento, gel disinfettante per le mani. Molti hanno lodato lo spirito di questa festa come esempio da seguire anche per altri eventi e questo ci riempie di orgoglio”. Ha poi aggiunto il Sindaco Massimo Medri “Siamo stati davvero contenti di poter realizzare anche quest’anno questa manifestazione ormai storica di questa città e sempre molto sentita. Un Weekend che ha arricchito l’offerta turistica di settembre e impreziosito la nostra località. Il bello è stato vedere ai convegni tante persone partecipare in modo ordinato e rispettando i protocolli. Ringrazio gli organizzatori e chi ha lavorato per mettere il luce anche quest’anno il nostro oro bianco, il Sale.”