Ravenna Femminile Plurale – una città di tutti e di tutte – è la rassegna di eventi organizzati e finanziati nell’ambito del progetto Shaping Fair Cities- Agenda 2030 dalla Commissione Europea

Oggi, sabato 19 settembre, alle 17, ai Giardini Speyer, si terrà l’evento conclusivo della rassegna Ravenna Femminile Plurale – una città di tutti e di tutte con la presentazione dei risultati del laboratorio  “Le ragazze stanno bene a Ravenna” da parte di Giulia Perone e Giulia Cuter di SenzaRossetto.

Il laboratorio si è svolto online e ha registrato la partecipazione di 20 ragazze che hanno elaborato dieci slogan per una campagna di comunicazione incentrata sulla parità di genere e sul sessismo nella nostra lingua.

Gli slogan verranno stampati su pannelli e posizionati in alcuni punti della città: scuole, stazione, uffici pubblici, supermercati, etc.

A seguire le autrici presentano il loro saggio Le Ragazze stanno bene [ed. Harper Collins], testo che verrà donato a tutte le biblioteche del sistema urbano della città di Ravenna.

In caso di maltempo l’evento sarà trasferito nella sede di Cittattiva, in via Carducci, con ingresso contingentato.

Ravenna Femminile Plurale – una città di tutti e di tutte – è la rassegna di eventi organizzati e finanziati nell’ambito del progetto Shaping Fair Cities- Agenda 2030 dalla Commissione Europea e rientrante nel programma Development Education and Awareness Raising (DEAR), sostenuto dal Comune U.O. politiche per l’immigrazione e la cooperazione decentrata, U.O. politiche di genere e partecipazione e Villaggio Globale, in collaborazione con FMP Femminile Maschile Plurale e Casa delle Donne Ravenna.