sabato 5 dicembre a partire dalle 10, un incontro virtuale nel quale insegnerà a realizzare un Presepe di patate

Continua anche in questo anno particolare la tradizione del presepe popolare che si faceva un tempo nelle case della Bassa Romagna, anche le più modeste.
L’Associazione Culturale Civiltà delle Erbe Palustri proporrà infatti, attraverso la piattaforma Google Meet, sabato 5 dicembre a partire dalle 10, un incontro virtuale nel quale insegnerà a realizzare un Presepe di patate, creativo e originale, recuperando la tradizione dei bambini di una volta quando non si potevano acquistare le statuine.
La diretta sarà trasmessa dall’Ecomuseo delle Erbe Palustri di Villanova di Bagnacavallo.
Questo è il link di ingresso: https://meet.google.com/wcm-moyi-cev
La partecipazione è gratuita, le conclusioni saranno affidate a una favola narrata da Nonna Giromilda.

In tal modo si perpetua la tradizione che nelle case della Bassa Romagna vedeva i bambini avvalersi dell’asse del bucato o dell’arola del camino per preparare il presepe. L’ambiente circostante forniva ogni materiale, il cesto delle patate ispirava la ricerca dei personaggi e le figure armate che dovevano vigilare la capanna provenivano dalle carte da briscola.
È una tradizione che riprende vita ogni anno all’Ecomuseo delle Erbe Palustri di Villanova.
Sabato 5 grazie ai motori di condivisione virtuale ci sarà chi accompagnerà i volonterosi creatori di ambientazioni ispirate alla natività a realizzare le loro opere con patate di varie forme e dimensioni, stecchini di legno, cortecce, rami, foglie, sassi, ritagli di stoffa, carta, cartone, bottoni, tappi e altro ancora.