Gli auguri dell’Amministrazione comunale che quest’anno non può farle visita

Domenica 17 gennaio a Sant’Agata sul Santerno Lina Lanzoni ha tagliato il traguardo dei 106 anni di vita.

“Quest’anno non potranno essere organizzati festeggiamenti a causa dell’emergenza sanitaria – sottolinea il sindaco Enea Emiliani -, ma come Amministrazione comunale ci teniamo a farle i nostri più calorosi auguri, anche se a distanza, a nome nostro e di tutti i santagatesi. Il migliore augurio è sicuramente quello di poterci vedere l’anno prossimo”.

Lena, come tutti la chiamano, è nata a Massa Lombarda il 17 gennaio 1915. Diplomatasi maestra, ha poi esercitato una professione completamente diversa, come impiegata e poi come dirigente del Consorzio Agrario Nazionale. Ha quindi trascorso buona parte della sua vita a Bologna, ricoprendo incarichi che la portavano anche a Ravenna e a Roma. Era, per quei tempi, una delle rare donne in carriera, più libera non avendo un compagno e, aggiungono i parenti, “molto intelligente e molto bella”.

Una volta raggiunta l’età della pensione, nel 1982, si è avvicinata ai cugini di Sant’Agata, dove risiede tutt’ora, accudita amorevolmente dalla badante Doina e dal signor Giovanni Potenza, suo infermiere, tutore legale nonché amministratore di sostegno designato dal Tribunale di Ravenna.