La piazza sarà allestita con i Frutti della Costituzione, alberi a cura delle classi quinte della scuola primaria

Comune di Bagnacavallo, Comitato Permanente Antifascista, Consigli di Zona organizzano le celebrazioni in occasione del 76° anniversario della Liberazione, che si svolgeranno nel rispetto delle limitazioni imposte dall’emergenza Covid-19.

Domenica 25 aprile, a Bagnacavallo, alle 9.30 verrà celebrata una messa presso la Collegiata di San Michele; seguirà in piazza della Libertà la deposizione della corona al monumento ai Caduti e alla Stele Armena.

La piazza sarà allestita con i Frutti della Costituzione, alberi a cura delle classi quinte della scuola primaria.

L’Amministrazione comunale renderà inoltre omaggio alle lapidi e ai monumenti ai Caduti di Boncellino, Glorie, Masiera, Rossetta, Traversara, Villa Prati e Villanova.

Sempre domenica 25, dalle 16, ci sarà l’iniziativa Strade di Liberazione a cura di Anpi Bagnacavallo, con la deposizione di un fiore sotto le targhe dedicate a personalità antifasciste e partigiane.

Inoltre, nell’ambito degli eventi Nel Senio della memoria – Un mese per camminare sugli argini del Senio pensando alla Liberazione, verranno affissi a Bagnacavallo manifesti fotografici di Lorenzo Tugnoli e murales realizzati da About Ponny. Ci saranno poi contributi delle associazioni del territorio. Le iniziative sono organizzate in collaborazione con Anpi e Istituto storico della Resistenza di Ravenna.

Infine, il Comune aderisce anche alla Settimana civica Noi come cittadini. Noi come popolo con un incontro online tra la Consulta delle ragazze e dei ragazzi e la Giunta Comunale.