Locandina dell'evento "Imbarco in Darsena" a Ravenna il 15 e 16 maggio

Il 15 e 16 maggio grazie al progetto DARE tornano le iniziative in presenza.

Ritornano alla Darsena di Ravenna le iniziative in presenza grazie al Progetto europeo DARE, che in occasione del varo di www.darsenaravenna.it – lo spazio digitale dedicato al quartiere – propone ‘Imbarco in Darsena’, una serie di appuntamenti gratuiti il 15 e 16 maggio che prevede passeggiate a piedi, tour in bicicletta e la passeggiata-spettacolo itinerante e caleidoscopica ‘Darsenarama’. Tutto sarà dal vivo, all’aperto, a piedi o pedalando e in piccoli gruppi, sempre nel rispetto delle disposizioni a tutela della salute.

Per prenotarsi e saperne di più basta cliccare su www.darsenaravenna.it.

Ma non è tutto…dalle 18.30 alcuni locali della Darsena – Akami, Alchimie, Darsenale, Sbrino, Soul Club e Tribeca – propongono ‘Zenspritz in Darsena’, uno spritz con zenzero e cetriolo servito in una ‘Darsena box’ che contiene anche stuzzichini, al costo di 7 euro. Inoltre la gelateria Sbrino propone il ghiacciolo a 2,5 euro. All’interno della Darsena box ci sarà anche una cartolina realizzata appositamente per l’iniziativa.

“Il weekend di sabato 15 e domenica 16 maggio – spiega l’assessora alla Rigenerazione Urbana Federica Del Conte – grazie al Progetto DARE diventerà l’occasione per passare una mattina o un pomeriggio all’aperto e approfondire la storia dell’intero quartiere Darsena, che si estende dal lungo Candiano fino all’area Trieste-Gulli e che rappresenta una porzione importante della storia della nostra città, ma anche del presente e del futuro, in termini di potenzialità di progettualità e rigenerazione urbana: un percorso già avviato che con DARE trova nuovo slancio”.

“I tour guidati e la passeggiata teatrale di Panda Project – riprende l’assessora a Politiche Europee, Istruzione e Università Ouidad Bakkali – affronteranno temi interessantissimi e poco noti anche ai Ravennati, che il progetto DARE sta facendo emergere anche grazie alle attività di ricerca e storytelling del FrameLAB di UniBO che sta sviluppando l’archivio vivente (e digitale) della Darsena. ’Imbarco in Darsena’ sviluppa il parallelismo tra digitale e reale, cifra dell’approccio innovativo di DARE, e avvia una nuova stagione di narrazione coinvolgente e nuova che il quartiere cosmopolita della nostra città merita, sia in ambiente digitale, sia attraverso esperienze di visita, con una metodologia inedita che contiamo farà scuola a livello europeo”.

“Ed è la piattaforma che abbiamo voluto chiamare ‘Darsena Ravenna, Approdo comune’, luogo di racconto ma anche di raccolta dati, per capire come i cosiddetti ‘big data’ possano contribuire a migliorare le politiche pubbliche – dice l’assessore al Turismo e alla Smart City Giacomo Costantini – che sosterrà il percorso di rigenerazione, partecipazione e crescita della cultura digitale dei cittadini. Il portale nasce ricco di contenuti strumenti inediti, come ad esempio la “supermappa”, ed è destinato a diventare luogo di collaborazione tra cittadini e ad arricchirsi progressivamente di funzionalità. Le visite guidate saranno rivolte a piccoli nuclei di persone e nel rispetto di tutte le normative di sicurezza. Importante poi è la partecipazione di diversi locali della Darsena, che proseguirà fino a fine mese, altro bel segnale di ripresa”.

Gli appuntamenti in dettaglio.

‘La storia del quartiere e della Darsena’, il 15 maggio alle 10 e alle 16, il 16 maggio alle 10.30 e alle 16.

Passeggiata (con distanziamento) di 60 minuti a piedi accompagnati da unaguida turistica, a cura del Comune di Ravenna. È un viaggio nella storia e nell’archeologia della Darsena di città, per approfondire l’antico legame antico tra Ravenna e il suo mare, senza dimenticare quello con il canale Candiano. 

‘Street Art’, il 15 maggio alle 10.30 e 16.30, il 16 maggio alle 11.30 e alle 15.

Tour in biciclettadi 60 minuti con guida turistica, a cura del Comune di Ravenna. La street art è una forma d’arte universalmente apprezzata e riconosciuta e il tour, che toccherà tutti gli angoli del quartiere – il Candiano certamente ma anche via Gulli e via Trieste – permetterà di dare voce ai tanti murales della Darsena rivelando anche l’identità degli artisti che li hanno realizzati.

‘Lo sport in Darsena’, il 15 maggio alle 11.30, il 16 maggio alle 11.

Tour in biciclettadi 60 minuti accompagnati da una Ricercatrice Storyteller (a cura di FrameLAB. Multimedia & Digital Storytelling, Dipartimento di Beni Culturali, Università di Bologna-Campus di Ravenna). Lo sport suscita emozioni, ha il potere di unire le persone ed è parte integrante della nostra cultura. In questa visita guidata vi accompagniamo alla scoperta di una inaspettata storia delle sue storie sportive più importanti nei luoghi che ne sono stati testimoni.

‘Darsenarama, passeggiate inaspettate’, il 15 maggio alle 15.00, 15.30, 18 e 18.30,

Tour in bicicletta di 90 minuti a cura di Panda Project, Sguardi in Camera e FrameLAB. Darsenarama è un doppio spettacolo itinerante e caleidoscopico attraverso i luoghi, la storia e le voci della Darsena.

L’iniziativa ‘Imbarco in Darsena’ sarà realizzata d’intesa con il “30º anniversario del Moro di Venezia”, che si svolgerà nelle stesse giornate, e in collaborazione con il progetto europeo SUTRA, (Sustainable Transport in Adriatic Coastal Areas and Hinterland), che promuove la mobilità sostenibile nelle città costiere dell’Adriatico orientate al turismo, creando nuove soluzioni di trasporto multimodale. Riguardo le visite guidate in bicicletta, chi sarà interessato potrà noleggiare gratuitamente alcune delle bici facenti parte della flotta del bike sharing “Velospot” del Comune di Ravenna e partecipare. Oltre allo stand DARE, in testata Candiano sarà infatti presente anche uno stand SUTRA, dove sarà possibile ottenere maggiori informazioni e noleggiare le biciclette a disposizione. Ferma restando la possibilità di utilizzare le proprie biciclette portate da casa.

Chi parteciperà a uno degli appuntamenti del 15-16 maggio si dovrà recare al punto informativo di ritrovo e registrazione in testata Candiano, 15 minuti prima dell’inizio dell’iniziativa prenotata (20 minuti se si è prenotata anche la bici), munito di documento d’identità. Per i più curiosi, che vogliono avere qualche anticipazione e scoprire il making-off di www.darsenaravenna.it, il 14 maggio sono previsti due appuntamenti online sui canali del Progetto DARE.

Ma non finisce qui, il weekend è infatti ‘Imbarco in Darsena’, poi l’esperienza prosegue: ZenSpritz in Darsena prosegue tutti i giorni fino al 31 maggio, mentre tutti i sabati fino al 26 giugno alle 17.30 e alle 18.30 il Comune assicura la prosecuzione delle visite guidate gratuite a tema “Storia” e “Street Art”.

Arredi urbani smart “progetto DARE”, installati i primi totem e le panchine smart

Ma anche un’altra delle molteplici attività di DARE – progetto europeo che vuole sperimentare in Darsena un innovativo approccio alla rigenerazione urbana, basato sull’uso consapevole degli strumenti digitali e sul coinvolgimento della cittadinanza – è stata completata in questi giorni.

Parliamo dell’installazione in Darsena (ma non solo) dei primi arredi urbani smart. Si tratta di 8 totem multimediali e 3 panchine ‘smart’, ai quali seguirà il completamento dei lavori relativamente alla sensoristica per la misurazione della qualità dell’aria, oltre alle telecamere e alle fermate bus ‘intelligenti’.

Questa l’ubicazione degli 8 totem: testata Darsena, piazzale Aldo Moro Circoscrizione Aquileia, Casa Culture, Autorità Portuale, nei pressi del MAR, nei pressi del Museo Classis a Classe e a Palazzo Corradini. Parliamo di strumenti di arredo urbano, che daranno accesso ai contenuti digitali di DARE e in particolare a www.darsenaravenna.it, consentendo così ai cittadini di dialogare direttamente col progetto. Il Comune di Ravenna, inoltre, si è attivato per acquisire altri totem, che saranno installati in altri punti della città.

Le 3 panchine smart sono situate in Darsena (rispettivamente in via Cavalcoli, in via dell’Almagià e all’interno del Parco Mani Fiorite). Autoalimentandosi tramite pannelli solari, queste panchine consentono di caricare il telefono e possono anche fungere da hotspot wi-fi.