(Foto shutterstock.com)

Sostegno alla campagna della rete RE.A.DY – la Rete nazionale delle Regioni e degli Enti locali per prevenire e superare l’omotransfobia

Anche il Comune di Ravenna aderisce oggi, lunedì 17 maggio, alla Giornata Internazionale contro l’omotransfobia, riconosciuta e celebrata da associazioni impegnate sui diritti umani e dalle istituzioni internazionali e nazionali come l’Unione europea e le Nazioni unite, sostenendo la campagna della rete RE.A.DY – la Rete nazionale delle Regioni e degli Enti locali per prevenire e superare l’omotransfobia – della quale il Comune di Ravenna è entrato a far parte nel 2018.

L’edizione 2021, nel rispetto delle disposizioni di legge dovute alla gestione dell’emergenza Covid19, sarà online e prevede una campagna di comunicazione contro le parole d’odio: http://www.reteready.org/attivita-della-rete/17-maggio/

“In questi ultimi anni – dichiara l’assessora alle Politiche di genere Ouidad Bakkali – diverse amministrazioni locali e regionali si sono messe in rete per promuovere culture e politiche delle differenze e sviluppare azioni di contrasto alle discriminazioni basate sull’orientamento sessuale e sull’identità di genere, con l’obiettivo di contribuire a creare un clima sociale di rispetto e di confronto libero da pregiudizi. Da tempo il Comune di Ravenna ha avviato politiche di inclusione contro le discriminazioni da orientamento sessuale e il superamento degli stereotipi. Promuovendo assieme alle associazioni del territorio iniziative culturali, progetti e percorsi formativi rivolti alla popolazione, agli attori locali, al personale impegnato in campo educativo, al mondo dello sport, contribuisce infatti a creare un clima sociale di rispetto e di confronto libero da pregiudizi”.

Per chi fosse interessato è possibile consultare il sito della RE.A.DY (www.reteready.org): uno strumento pensato per diffondere buone pratiche sviluppate dalle oltre 160 amministrazioni locali che fanno parte della rete e per informare chi volesse aderirvi.