Conferenza "Festa di Primavera"

Dopo la partenza della tappa del Giro d’Italia. Per accogliere la carovana rosa, viene messa a disposizione dei commercianti una maglia rosa assolutamente originale da esporre nelle vetrine: unirà in un sol colpo l’iconografia di Dante, quella del Giro d’Italia e la tradizione legata al mosaico.

Ripartire, rilanciare il commercio nel cuore di Ravenna, tornare attrattivi come nel periodo pre-pandemia e, a piccoli passi, riprendere la vita di tutti i giorni ed i momenti di socializzazione che tanto sono mancati negli ultimi mesi. C’è tutto questo e molto di più nelle prime iniziative lanciate dal Comitato Spasso in Ravenna, nato per contribuire in maniera determinante alla vita del centro storico della città da un progetto delle associazioni di categoria Confesercenti, Confcommercio, Confartigianato e CNA con il contributo del Comune di Ravenna e il sostegno de La Cassa di Ravenna.

Dopo i primi mesi trascorsi a ideare iniziative prevalentemente online, con il fondamentale apporto dei social media e della rete, ora il Comitato scende davvero in strada, nel totale rispetto delle attuali normative e disposizioni sanitarie. Forte di un sostegno incredibile da parte di artigiani e commercianti della città che stanno unendosi al gruppo, un’adesione che già oggi avvicina Spasso in Ravenna a quota 200 affiliati tra punti vendita, esercizi commerciali, realtà di ogni genere e categoria merceologiche.

L’occasione è quella fornita della partenza della tappa del Giro d’Italia 2021 in programma nella città di Ravenna Venerdì 21 Maggio e dedicata a Dante Alighieri. Per accogliere la carovana rosa, nelle giornate precedenti il 21 Maggio verrà messa a disposizione dei commercianti una maglia rosa assolutamente originale da esporre nelle vetrine. Nel 2021 si celebrano i 90 anni della Maglia Rosa e il Comitato Spasso in Ravenna fornirà una versione “ravennate” della stessa maglia con una immagine che unirà in un sol colpo l’iconografia di Dante, quella del Giro d’Italia e la tradizione legata al mosaico.

Allo stesso modo, i negozianti potranno personalizzare le vetrine con elementi legati al ciclismo, alcuni dei quali saranno reperiti anche attraverso la disponibilità della società ciclistica giovanile cittadina Pedale Azzurro – Rinascita. La stessa società metterà a disposizione anche coupon che i negozianti potranno donare e che consentiranno ai bambini delle scuole elementari di effettuare una prova, insieme ad un tecnico, con una bicicletta da corsa.

Il fulcro dell’iniziativa sarà Venerdì 21 Maggio. Al mattino il centro storico verrà animato dalla partenza del Giro d’Italia e successivamente si aprirà quella che è stata denominata la “Festa di Primavera” per ribadire ancora una volta il concetto di rinascita, di rilancio, di ripartenza. Spasso in Ravenna ha predisposto, insieme ai tecnici del Comune di Ravenna, tutte le autorizzazioni che consentiranno agli esercenti di allestire punti espositivi all’esterno dei loro negozi dalle ore 16.30 alle 21.00, limite imposto dall’attuale coprifuoco. L’intenzione è quella di creare un momento di incontro, nel limite delle normative di sicurezza, fra commercianti e clienti, davanti alle vetrine dei negozi, sulle strade e dunque all’aperto.

“Dopo tanti mesi di chiusura e di grandi difficoltà per tutti – dice Roberto Montanari, presidente di Spasso in Ravenna a nome anche degli altri componenti dell’associazione – vogliamo finalmente tornare a vederci, a parlare di persona, a godere di una giornata all’aria aperta nel centro della città. Nei mesi scorsi abbiamo ideato diverse iniziative veicolate attraverso la rete, ma abbiamo tutti una gran voglia di incontrarci e scambiare idee, opinioni e risate senza la distanza dettata da uno schermo. Invitiamo tutti, commercianti e cittadini, a rispettare le norme sanitarie. Siamo certi che Ravenna saprà dare un grande esempio di civiltà e un forte segnale di ripartenza”.