Si consiglia la prenotazione, possibile unicamente al telefono o via WhatsApp

Fine settimana di film di respiro internazionale per la rassegna Bagnacavallo al Cinema presso l’arena delle Cappuccine.

Si comincia venerdì 25 giugno con Minari di Lee Isaac Chung: creare una fattoria è l’ambizioso sogno americano di una famiglia coreana. Enormi difficoltà metteranno a dura prova la stabilità di tutti.
Pluripremiato, Minari ha vinto il Gran premio della giuria al Sundance Film Festival e il Golden Globe per miglior film straniero.

Si prosegue sabato 26 con la coproduzione italo-belga Miss Marx di Susanna Nicchiarelli: Eleanor, una delle tre figlie del filosofo Karl Marx, ne porta avanti con decisione l’eredità ma nella vita privata non è così lucida e determinata.
Il fim è stato premiato con tre David di Donatello.

Domenica 27 (e in replica lunedì 28) la rassegna propone The Father – Nulla è come sembra di Florian Zeller: Anne si reca a far visita al padre Anthony che mostrando i sintomi dell’Alzheimer vive in un insieme di frammenti confusi da ricomporre.
Grazie a un’interpretazione strepitosa Anthony Hopkins ha meritato il suo secondo Oscar come attore protagonista.

Si consiglia la prenotazione, possibile unicamente al telefono o via WhatsApp.
Proiezioni alle 21.30; apertura biglietteria alle 20.45.
L’arena delle Cappuccine si trova in via Berti 6.

Prezzi: intero 6 euro; ridotto 5 euro; abbonamento: 10 spettacoli 40 euro.

Le proiezioni della rassegna, gestita dal Cinecircolo FuoriQuadro per il Comune, proseguiranno poi ogni sera fino a settembre. Quest’anno l’arena di Bagnacavallo si presenta notevolmente rinnovata, con 300 poltroncine con braccioli che sostituiscono le vecchie sedute.

Per informazioni e prenotazioni:
351 8443876 (dalle 16 alle 19)
[email protected]
www.arenabagnacavallo.it