Rocco Ronchi, uno dei più prestigiosi filosofi del panorama nazionale, che terrà una lezione venerdì 30 luglio

La rassegna, giunta alla sua diciassettesima edizione, è in programma da venerdì 30 luglio a martedì 3 agosto

Da venerdì 30 luglio a martedì 3 agosto, a Cervia e Milano Marittima, torna l’appuntamento con “Filosofia sotto le stelle”, il festival (quest’anno giunto alla sua diciassettesima edizione) organizzato da “Agenda Filosofica”, in collaborazione con il comune di Cervia. In città saranno protagonisti i più prestigiosi filosofi e pensatori del panorama nazionale, con quattro lezioni magistrali (tutte alle 21.30, all’arena dei Pini di Milano Marittima) e cinque “café philo”, novità di quest’anno, per esplorare i confini della filosofia e dell’esistenza, del reale e del non reale, della nostra identità, delle emozioni e della psiche.

Di seguito la lista delle quattro lezioni magistrali, in programma dal 30 luglio al 3 agosto:

  • venerdì 30 luglio; dialogo dei filosofi Gaetano Rametta e Rocco Ronchi, che esploreranno i confini della nostra identità, indagando il rapporto con gli altri e il gioco di specchi dell’identità mai definita
  • sabato 31 luglio; il professor Umberto Curi condurrà gli spettatori ai confini tra la percezione della realtà e la lettura del reale
  • lunedì 2 agosto; con Giacomo Petrarca e Ilaria Gaspari alla ricerca dei confini tra le emozioni, i sentimenti e le passioni
  • martedì 3 agosto; Massimo Donà e Lucrezia Ercoli si addentreranno nei confini delle visioni del mondo

Novità di quest’anno sono i “café philo”, veri e propri laboratori di filosofia pratica, condotti da Enzo Novara, in cui si potrà intervenire in un confronto libero sui temi in calendario (ossia “Il paradosso della nave di Teseo. Ovvero come la nostra identità cambia nel tempo”; “La libertà come confine tra democrazia e tirannide”; “Il mito come confine tra la psicologia del profondo e l’archetipo” e “La metafora come confine della visione del mondo e il senso del vivere”).

I “café philo” si svolgeranno nelle stesse date delle lezioni magistrali (dalle 18.30 alle 20, alla “Vecchia Pescheria” in piazzetta Pisacane a Cervia) con un appuntamento extra in notturna, il 1° agosto a mezzanotte, sempre alla “Vecchia Pescheria”.

Come spiegato in una nota, il festival parte dal concetto di “Confini” per imbastire dialoghi di grande intensità sui limiti stessi della nostra esistenza. I confini, non solo quelli geografici, sono soprattutto quelli che limitano i nostri percorsi di vita e determinano le nostre relazioni con l’altro. È nella trama intessuta, e mai definita, dei nostri confini interiori con la nostra esperienza del mondo, e nel mondo, che si gioca la possibilità del nostro ben-vivere. I dialoghi, presentati da Massimo Previato, rappresentano dunque un’occasione per esplorare i nostri limiti e la nostra capacità di cogliere il reale.

“La riproposizione, da parte di ‘Agenda Filosofica’, per il diciassettesimo anno consecutivo, del festival è motivo di grande soddisfazione per l’amministrazione comunale – afferma Cesare Zavatta assessore alla cultura del comune di Cervia -. Viene offerta a turisti e residenti un’iniziativa culturale di altissimo livello, ulteriormente arricchita dai ‘café philo’.

Ospitare i più grandi nomi della filosofia contemporanea italiana farà di Cervia, ancora una volta, un luogo di dibattiti e scambi culturali che permetteranno, fra l’altro, di intercettare ulteriori flussi turistici. L’estate cervese conferma quindi la grande qualità e varietà dei suoi eventi”, conclude Zavatta.

“Il festival – afferma Giuseppe Gagliano, direttore centrale relazioni esterne del “Gruppo Hera”, main partner dell’evento – ha la capacità di esplorare i confini della filosofia e dell’esistenza, del reale e del non reale, della nostra identità e della psiche e questa ricerca continua caratterizza anche Hera che esplora e sperimenta soluzioni innovative per offrire un servizio sempre migliore, – prosegue Gagliano – con l’obiettivo di affrontare le sfide più attuali legate alla sostenibilità, all’economia circolare e ai cambiamenti climatici. E questa comunanza di intenti ci motiva a sostenere il Festival che, con la sua offerta di qualità, contribuisce ad arricchire di nuove esperienze le comunità che serviamo ogni giorno con impegno”, conclude Gagliano.

“Filosofia sotto le stelle” è organizzato in ottemperanza alle norme per la prevenzione del Covid-19 e si avvale anche della collaborazione di “Centotrentasette”, la formazione del benessere, con la partecipazione di “Libera Università degli adulti” di Cervia e dell’associazione culturale “Menocchio” di Cervia.

L’ingresso alle lezioni magistrali e ai “café philo” è gratuito e, in caso di maltempo, gli appuntamenti saranno annullati. Per ulteriori informazioni è necessario visitare il sito web www.agendafilosofica.it/attivita-2021/.