Da lunedì 9 agosto a martedì 31 agosto, nello studio storico di Werther, per la settantesima mostra estiva a lui dedicata

Parte lunedì 9 agosto e prosegue, fino a martedì 31 agosto, nello studio storico di Morigi, a Milano Marittima, per la settantesima mostra estiva di Werther Morigi, la presentazione espositiva delle opere più rappresentative della rassegna “Il mio preferito”. L’esposizione, già esposta in toto a giugno nel “Magazzino del Sale” a Cervia, come spiega una nota, ha riscosso un sentito successo di pubblico e di critica. Questo mese è la volta del ciclo inerente l’arco temporale che va dal 1974 al 1995, con olii e affreschi legati a Charles Aznavour, Florinda Bolkan, Walter Chiari e Giorgio Caproni. I quadri saranno spiegati e documentati da testi e foto, in modo da unire l’opera alla loro scelta. Fondamentale sarà anche la spiegazione del contesto temporale, così da giustificare la loro presenza nella mostra. Al legame con Morigi e alla località dal lui scelta come studio estivo già dal 1947, sono dedicati, inoltre, gli scritti di letterati e poeti, fra i quali Camillo Savasta, Alda Merini, Ariosto Gheller e Philippe Daverio. Come illustrato in una nota, i testi sottolineano la seduzione che pervade ogni sensibile visitatore delle esposizioni “morigiane”, a identificare quel “mio preferito” che sceglie l’osservatore, conclude la nota.
Per maggiori informazioni e per richiedere visite guidate,è necessario telefonare al 329 9264309 o visitare il sito web www.werthermorigi.it.