(Shutterstock.com)

L’artevento Cervia “A riveder le stelle e gli aquiloni…”

Ormai conosciuto semplicemente col titolo Artevento Cervia, il grande evento che dal 1981 identifica la città col suo poetico tema torna con un’edizione sempre più estesa e ricca di appuntamenti, celebrando l’aquilone non solo come oggetto d’arte, ma anche come emblema di un rapporto sostenibile con l’ambiente, paradigma di un dialogo multiculturale che riconosce proprio nell’antico oggetto volante il simbolo perfetto di pluralismo, libertà e pace.

Riprogrammato eccezionalmente in autunno per effetto della pandemia, il festival dedica la sua 41a edizione al 700esimoanniversario della morte di Dante, celebrandolo sia con un aquilone dedicato che con un nuovo evento speciale ambientato nella Città di Ravenna, a conferma che gli aquiloni di ARTEVENTO sono ormai riconosciuti – al pari del “sale dolce” – come un’eccellenza del territorio in grado di promuovere – insieme al nome di Cervia – anche l’efficacia promozionale e turistica di un fenomeno che deve il suo successo a pratiche collettive sempre più inclusive e consapevoli, ispirate a un pensiero positivo, creativo e resiliente nel quale è la Regione Emilia Romagna in primis a riconoscersi.

Programma 2021

  • Preview – RAVENNA IMAGIN’ARIA 4 e 5, 11 e 12 Settembre – Parco Teodorico e altre location
  • ARTEVENTO CERVIA 41° Festival dell’Aquilone 25 Settembre – 3 Ottobre – Pinarella di Cervia
  • MUSEO DELL’AQUILONE Il giro del mondo in 80 aquiloni 9 – 24Ottobre– Magazzino del Sale Cervia

La pPreview Ravenna Imagin’aria

Da Cervia a Ravenna, ARTEVENTO celebra Dante facendone volare l’icona sulle ali della creatività sostenibile, e ambientando nella città dove il Sommo Poeta visse gli ultimi anni della sua vita, una speciale preview articolata in tre appuntamenti diversi, in programma nei primi due week end di Settembre.

4 e 5 Settembre PARCO Teodorico – “L’aquilone di Dante”

Onorando la circostanza per la quale molte culture del mondo utilizzano per indicare gli aquiloni proprio il termine “stella”, gli organizzatori s’ispirano al verso che chiude il 34° e ultimo canto dell’Inferno per un omaggio alla comunità che parte dai bambini, ai quali è dedicata la principale attrazione dell’evento: il laboratorio didattico nel quale impareranno a costruire “L’aquilone di Dante”. E quindi uscimmo a riveder le stellesi fa così non solo metafora del “viaggio” esistenziale dei giorni nostri, ma anche leitmotiv di un pensiero positivo e resiliente da trasmettere, in un’atmosfera di condivisione, agli adulti di domani proprio attraverso il simbolo dell’aquilone. In concomitanza con l’attività didattica (riservata agli iscritti, con prenotazione attraverso messaggio WhatsApp al numero 389 8723116), i più amati protagonisti di ARTEVENTO danno forma e colore a uno spettacolo originale offrendo un esempio d’intrattenimento adatto a tutta la famiglia. Oltre al volo dei “giganti”, dell’aquilone d’arte, storico e acrobatico, il programma prevede un approfondimento sull’opera del maestro del vento ravennate Medio Calderoni, scomparso nel 2005, e un balletto di volo acrobatico a ritmo di musica eseguito dalla campionessa Sara Rizzetto in memoria di Elisa Bravi e delle vittime di femminicidio, in collaborazione con Una Panchina Per Elisa e Linea Rosa.

11 e 12 Settembre darsena e Marina di Ravenna – “Pop Up Sky Gallery”

Nei giorni delle celebrazioni dantesche ARTEVENTO continua poi a volare con Pop Up Sky Gallery, scenografici display di aquiloni giganti su alcuni degli scorci più pittoreschi di Ravenna. Sabato11la performance si svolge in Darsena, davanti all’opera dello street artist Ericailcane, con la collaborazione dell’Autorità del Sistema Portuale del Mare Adriatico Centro Settentrionale, e nel contesto dell’iniziativa nazionale Italian Port Days, promossa per avvicinare la cittadinanza alla vita e cultura portuale. Domenica 12, l’omaggio nel vento si sposta invece sulla Spiaggia Libera adiacente la Diga Foranea Sud, a Marina di Ravenna,quasi a conclusione di un ideale percorso a ritroso in cui gli aquiloni di ARTEVENTO, dapprincipio accolti al Parco Teodorico, dopo essersi riavvicinati all’acqua in Darsena, ritornano infine alla spiaggia e al mare pronti al grande appuntamento con il 41° festival.

Artevento Cervia 2021 – 41°Festival Internazionale dell’Aquilone. Dal 25 Settembre al 3 Ottobre-Spiaggia di Pinarella

Progetto unico nel suo genere, riconosciuto come il più importante osservatorio internazionale sull’aquilone da creativi e performer che, in condizioni “normali”, vi giungono a ogni edizione da 40 paesi, per uno spettacolo da 300.000 visitatorie 8 milioni di spettatori TV, ARTEVENTO CERVIA torna sulla spiaggia di Pinarella, con una 41a edizionedal significativo sottotitolo “Be the change!”e l’invito ad essere in prima persona, per citare un aforisma di Gandhi, quello stesso cambiamento che si desidera vedere nel mondo.

Appuntamento di culto per migliaia di appassionati che vi partecipano dal 1981 come ad un rito collettivo dedicato alla creatività sostenibile, dal 25 Settembre al 3 Ottobre ARTEVENTO celebra la longevità di un’idea potente sia dal punto di vista visivo che spirituale, confermando l’arcobaleno come simbolo perfetto della sua mission: riappropriarsi tramite l’arte ambientale di un salvificosenso di appartenenza alla comunità, al territorio e alla natura, promuovendo l’aquilone come simbolo della libertà e dell’impegno indifesadeidirittiumani.

Conservando la propria caratura internazionale, con una significativa partecipazione di delegazioni straniere in rappresentanza da oltre 15 Paesi anche nei difficili tempi della pandemia, il festival rinnova il suo format originale contraddistinto dalla più completa rassegna di aquiloni d’arte, giganti, etnici, combattenti, storici, acrobaticie da trazione, nell’ambito del Villaggio del Festivalscenografato a sua volta dalle famose installazioni eoliche chiamate “Giardini del Vento”. In programma: Fiera del Vento, mostre, laboratori, dimostrazioni di Kite Aerial Photography(fotografia aerea con aquiloni) e performance di volo acrobaticoin balletto a solo, in coppia e in team a cura di STACK Italia, Federazione Italiana di Volo Acrobatico affiliata a CONI, partner sportiva di ARTEVENTO.

Appuntamenti da non perdere

  • 25 Settembre

Ore 21.30 “BUSSAALCIELOEASCOLTAILSUONO”Volo di Notte

  • 26 Settembre

Dalle ore 11.00 “CERIMONIADELLE BANDIERE”

Parata delle delegazioni con accompagnamento della RetroMarchingBand, alla presenza dei partner e delle autorità

Inaugurazione della mostra di AmnestyItaliae 6000Sardine

LALIBERTA’LEGATAAUNFILO”DISEGNIDIGIANLUCACOSTANTINIalla presenza dell’artista

ANNULLOFILATELICOSpeciale ARTEVENTO CERVIA 2021 ad opera di FILATELIAPoste Italiane

  • 2 Ottobre

Ore 11.00 PREMIOSPECIALEPERMERITIDIVOLO”a FRANCOARMINIO

Ore 21.30 LANOTTEDEIMIRACOLI”performance di forme nel vento, musica e luci sotto le stelle

FOCUS SUGLI APPUNTAMENTI E TEMI PRINCIPALI PROGRAMMA

SPECIALEDANTE700L’omaggio al Somma Poeta – anticipato nel poster dell’evento che lo ritrae accanto ai simboli della città – dalla Torre San Michele e i Magazzini del Sale ai trabaccoli, passando per le saline, la pineta, i fenicotteri rosa e naturalmente gli aquiloni – torna nei laboratori didattici e nell’annullo postale, oltre che nelle performance degli ospiti invitati ad interpretare una delle icone più rappresentative dell’italianità nel mondo.

ANNULLO POSTALE 2021 26 Settembre

In occasione della 41a edizione, e per la quarta volta, FilateliaPoste Italiane torna a dedicare ad ARTEVENTO un annullo speciale celebrativo, che verrà realizzato nel Villaggio del Festival il 26 Settembre e poi per 30 giorni consecutivi presso l’ufficio postale di Cervia. L’annullo rappresenterà L’Aquilone di Dante, simbolo di questa edizione, e dell’omaggio della Città di Cervia al Sommo Poeta.

ARTEVENTOEL’IMMAGINEFRADIDATTICAEAMBIENTEPer celebrare non solo Dante, ma anche i 100

anni dalla nascita di giulietta Masina, due festival impegnati da decenni a promuovere tramite incontri internazionali le vie dell’immaginazione s’incontrano per generare nuove magie. Volano così per la prima volta ad ARTEVENTO le tavole ispirate da LeImmaginidella fantasia – Mostra Internazionaled’Illustrazioneper l’Infanzia di Sarmede.

L’AQUILONE SIMBOLO DI UMANITA’

Proprio nel nome del vento e delle sue arti cangianti, il festival continua a misurarsi con le emergenze umane e sociali della contemporaneità, rafforzando l’intenzione di offrire al pubblico, oltre allo spettacolo immersivo sulla spiaggia, anche la suggestione di esperienze di formazione e di rigenerazione, capaci di contribuire tanto allo sviluppo di una coscienza collettiva che all’attivazione di comportamenti virtuosi, sulla scia della contaminazione fra linguaggi artistici, contributi culturali e azioni di sensibilizzazione per promuovere l’inclusione sociale.

PREMIO SPECIALE PER MERITI DI VOLO” a FRANCO ARMINIOIl premio della 41a edizione viene consegnato al poeta e “paesologo” Franco Arminio per l’attenzione rivolta alla questione ambientale e per essere l’ideologo e il promotore di quella “rivoluzione del guardare” che riscopre il germe di ogni profondità, valore ed essenza nella semplicità dei gesti quotidiani.

LA LIBERTA’ LEGATA A UN FILO” – DISEGNI DI GIANLUCA COSTANTINI La mostra itinerante promossa da Amnesty InternationalItalia e 6000sardine, inaugurata a Bologna in occasione del 30esimo compleanno di Patrick Zaki, viene esposta al festival proprio all’indomani del tragico ritorno del regime dei Talebani in Afghanistan, motivando ancora più profondamente ARTEVENTO nella sua intenzione di contribuire a rendere i temi della libertà e della giustizia accessibili a un pubblico sempre più ampio. Il festival dedicato all’oggetto volante che materializza il concetto stesso di “libertà legata a un filo” – e cui da oltre 2500 anni l’uomo affida messaggi di buon auspicio, come ancor oggi avviene con la richiesta di scarcerazione di Patrick Zacky – diventa la galleria a cielo aperto perfetta per ospitare l’opera di denuncia di Gianluca Costantini. Nel cuore di una festa che celebra l’unità nella diversità ospitando da 40 anni una comunità inclusiva e multiculturale, riunita proprio per far volare quegli aquiloni nuovamente proibiti in Afghanistan, i 50 ritratti di donne e uomini prigionieri di coscienza in 19 paesi, occupano lo spazio dello sguardo fra la pineta e il mare, mentre la famiglia internazionale del vento interpreta metaforicamente, attraverso uno degli spettacoli di “volo di aquiloni” più seguiti al mondo, una poetica e corale richiesta di giustizia attraverso le performance dedicate dagli artisti stessi. La mostra sarà inaugurata alla presenza dell’artista e accompagnata da momenti di approfondimento nello spazio dedicato ad Amnesty Italia

RESQPeopleSavingPeopleDopo aver lanciato il crowdfunding per l’acquisto di una nave della società civile per il salvataggio in mare proprio occasione della scorsa edizione del festival, Resq torna ad ARTEVENTO e – attraverso la testimonianza di chi è stato imbarcato nella prima missione, a fianco di Cecilia Strada – ci racconta com’è stato possibile realizzare il progetto iniziale, e quanto è ancora possibile fare per “restare umani”.

L’ALTRA META’ DEL CIELOContro la discriminazione di genere e contro la violenza sulle donne, il festival vola in memoria di Elisa Bravi e Sandra Lunardini e, in collaborazione con Linea Rosa e Una Panchina per Elisa dedica momenti di approfondimento al tema del femminicidio nel contesto di performance di volo dedicate dalle artiste ospiti della manifestazione.

AUXILIA ONLUSProsegue anche nel contesto del festival, il progetto di coinvolgimento alle attività di ARTEVENTO dei ragazzi iscritti alle attività del doposcuola organizzato da oltre 10 anni a Cervia dalla Onlus Auxilia.

MUSEODELL’AQUILONE:ILGIRODELMONDOIN80AQUILONIPer effetto della riprogrammazione dei grandi eventi, la mostra collaterale al Magazzino del Sale, si svolgerà non in contemporanea, ma immediatamente dopo la conclusine della 41° edizione, dal9al24Ottobre.