Karting in Piazza

L’Automobile Club Ravenna e la Polizia Locale di Ravenna insieme per la sicurezza stradale

Una tappa della prestigiosa manifestazione “Karting in Piazza”, si svolgerà in Piazza Mameli a Ravenna nei giorni 1 e 2 Ottobre 2021 grazie alla collaborazione tra Automobile Club Ravenna e Polizia Locale, con il Patrocinio del Comune di Ravenna.

L’evento fa seguito ad un nutrito calendario di iniziative che ha visto la Polizia Locale nei precedenti anni scolastici realizzare progetti all’interno delle scuole del territorio di ogni ordine e grado e, non per ultimo, l’Open day, svolto spesse volte proprio in collaborazione con l’Automobile Club Ravenna.

Karting in Piazza è un format originale ideato da Acisport e che si svolge con grande successo dal 2013 ed ha già raggiunto oltre 20.000 bambini in circa 50 location selezionate.

La manifestazione, col supporto di ACISport SpA, si svolgerà in Piazza Mameli , in uno spazio appositamente allestito e gestito nel rispetto dei protocolli di prevenzione Covid 19 dettati dalla Federazione Sportiva e già sperimentati in precedenti manifestazioni .

In questo spazio, attrezzato con supporti tecnici avanzati per accogliere i bambini di età compresa tra i 6 ed i 10 anni, ( tra cui l’innovativa cabina di sanificazione “Protego“) sarà insegnata in allegria l’educazione stradale ; il tutto sotto la direzione di esperti tecnici Acisport e secondo uno sperimentato protocollo che prevede due fasi, una teorica ed una pratica, tenute da istruttori qualificati ed esperti.

La parte teorica focalizzerà l’attenzione dei bambini sulle nozioni fondamentali del codice stradale, della sicurezza e del rispetto delle regole in generale e li coinvolgerà attivamente quali testimoni ed ambasciatori delle “10 Regole d’Oro della Sicurezza Stradale”.

La parte didattica prevede il coinvolgimento anche di Campioni di Kart ed Automobilismo che, con il carisma derivante dalla loro attività sportiva, testimonieranno e spiegheranno in modo accattivante e coinvolgente come la conoscenza ed il rispetto delle regole siano indispensabili per salvaguardare l’incolumità propria ed altrui.

Il messaggio trasmesso ai bambini può essere sintetizzato dal motto di molti piloti: “un secondo in meno in pista fa vincere una gara, un minuto in più in strada fa vincere la vita”.

La parte pratica testerà immediatamente gli insegnamenti ricevuti: i bambini saranno invitati a districarsi su un percorso protetto, guidando un vero kart ( il modello omologato dalla Federazione per gli stages formativi della Scuola Federale ACI Sport e per l’attività pre-agonistica , in questo caso a trazione elettricaper enfatizzare l’attualissimo tema del rispetto dell’Ambiente , ma opportunamente adattato e limitato per essere condotto in piena sicurezza anche alla loro età e senza esperienze specifiche (velocità di punta paragonabile a quella di una bici, cinture di sicurezza, rollbar).

Durante tutta la prova pratica ogni bambino sarà guidato e seguito da vicino da un istruttore che potrà facilmente fermare il kart indipendentemente dal bambino.

Dopo il percorso su kart , i bambini potranno mettersi alla prova con la gimkana su bici, messa a disposizione dalla Polizia Locale.

La gimkana, è un percorso protetto, con incroci , attraversamenti pedonali e segnaletica, cosi i bambini, coadiuvati dagli agenti istruttori della Polizia Locale, potranno mettere in pratica ciò che hanno imparato come fossero su una vera strada.

Ai bambini partecipanti sarà rilasciato un diploma di “Ambasciatore della sicurezza stradale” ed affidato il compito di diffondere, innanzitutto nelle rispettive famiglie, le “10 Regole d’oro della FIA per la Sicurezza Stradale”. Pochi efficaci consigli finalizzati ad aiutare gli automobilisti a migliorare il proprio stile di guida ed a ricordare le responsabilità per sé stessi, i passeggeri e tutti gli altri utenti della strada.

L’iscrizione e la partecipazione sono del tutto gratuite ed i bambini riceveranno gadgets personalizzati, tra cui, una mascherina personalizzata con un disegno accattivante nonché l’ambito diploma di “Ambasciatore della Sicurezza Stradale”.

La manifestazione

La manifestazione si pone nel solco della Campagna Internazionale per la sicurezza stradale denominata “FIA Action for Road Safety” indetta dalla Federazione Internazionale dell’Automobile e che ha testimonials d’eccezione tutti i piloti della Formula Uno ed in particolare campioni del mondo quali Hamilton, Alonso, Vettel, Loeb.

La finalità è quella di diffondere tra i giovanissimi (il target è quello dei bambini tra i 6 e 10 anni) la conoscenza edil rispetto delle regole e, soprattutto, di coinvolgerli quali veri e propri “ambasciatori della sicurezza stradale”.

Questo per ricordare ai bambini, e per il loro tramite anche ai genitori, che il rispetto di poche e semplici regole di sicurezza stradale può avere un impatto determinante sulla qualità della vita di ciascuno di noi (fino a salvare la vita stessa).

Ma non basta , l’Automobile Club Ravenna e la Polizia locale con questa l’iniziativa si pongono come obiettivo anche d’insegnare ai giovanissimi il rispetto dell’ambiente, le cui problematiche sono legate ad una mobilità sempre più adeguata alle esigenze di abbattere i livelli di inquinamento atmosferico sapendo che il target generazionale interessato da Karting in Piazza sarà quello che guiderà le vetture di prossima ed immediata generazione mosse da motori elettrici o ibridi.

L’iniziativa Karting in piazza prevede perciò di utilizzare kart elettrici, quali strumenti didattici appositamente realizzati , inoltre, saranno esposte le biciclette elettriche attualmente in uso agli agenti della Polizia.

A dimostrare l’importanza degli obiettivi perseguiti da “Karting In Piazza”, il Presidente della F.I.A., Jean Todt ha dichiarato:

Affrontare il tema della sicurezza stradale significa attivare un sistema di interventi. Dalla responsabilità di chi guida, alla qualità delle strade, agli standard attivi e passivi delle auto.

Sul fronte del comportamento al volante, una manifestazione come questa sensibilizza i conducenti di domani sull’importanza del rispetto delle regole per una mobilità più responsabile e consapevole, anche attraverso i valori dello sport”.