Presentazione Trail Romagna 2022

Qualche anticipazione di ItineRA, la festa del cammino consapevole

Trascorso il periodo segnato dalle restrizioni imposte dalla pandemia, gli italiani hanno riscoperto la passione per gli sport outdoor. Per questo motivo nell’anno da poco concluso è stato registrato come 8 italiani su 10 abbiano prediletto le attività fisiche all’aperto e preferibilmente in natura: momenti di rinnovato benessere psicofisico tra camminate, corse e giri in bicicletta.

Trail Romagna da sempre consapevole dell’importanza del legame con l’ambiente, fonda le proprie radici nel territorio circostante facendone un vero proprio leitmotiv delle proprie attività, un ampio ventaglio di proposte dedicate al pubblico più variegato.

Lôm a mérz

L’uomo e la natura o meglio, il cittadino e il territorio ravennate, sono al centro delle proposte firmate Trail Romagna per il 2022 presentati il 28 febbraio in occasione del tradizionale evento inaugurale Lôm a mérz tenutosi alla presenza di Cristina Mazzavillani Muti, madrina dell’associazione, Giacomo Costantini, assessore al turismo e allo sport del Comune di Ravenna, Stefano Francia, Presidente del Consorzio di Bonifica della Romagna, main partner dell’associazione, arricchito dalla musica di Christian Ravaioli alla fisarmonica, i balli del Gruppo folk ‘alla Casadei’ di Bruno Malpassi e dall’alta proposta gastronomica di CheftoChef-
Ravenna Food.

«L’Assessorato alla Transizione ecologica – sono le parole dell’assessore comunale Gianandrea Baroncini – guarda con grande interesse alla programmazione di Trail Romagna che è in grado di ampliare, integrare e arricchire il panorama delle attività che già si realizzano all’interno delle zone naturali ravennati offrendo così a cittadini e turisti un’immagine caleidoscopica del patrimonio naturale ravennate tesa a coniugare i temi e i colori della natura e della biodiversità con quelli del benessere e dello sport.

Un’attività che va oltre la pur densa realizzazione di eventi ma agisce capillarmente aderendo a tutte le iniziative che abbiano come finalità il miglioramento della qualità della vita dei nostri concittadini e l’obiettivo di trasformare le nostra emergenze naturalistiche in un’attrattiva turistica al pari dei nostri straordinario patrimonio artistico.»

Il programma

Il ricco calendario di attività, in compartecipazione con il Comune di Ravenna, muove i primi passi dal centro sportivo Aquae, domenica 6 marzo, in occasione della corsa della bonifica…e di Dante, un percorso di 15 o 22 km su un territorio ricco di storia: dal luogo dove approdò la Madonna Greca, alla Quercia di Dante immersa nella pineta da lui tanto amata, alle linee di costa che segnavano l’Adriatico sempre ai tempi del Poeta fino all’unico Lido a lui dedicato.

Il giorno di Pasquetta, lunedì 18 aprile, grazie al sostegno di Fideuram e la collaborazione di FIAB Ravenna e CheftoChef-Ravenna Food, sarà proposta l’escursione Cibi in bici che porterà i partecipanti in ambienti naturali unici dove un vero e proprio “ristoro” per lo spirito e per i sensi, permetterà loro di degustare i sapori del territorio. Dallo Chalet dei Giardini Pubblici percorrendo gli argini dei Fiumi Uniti si raggiungerà il mare, si attraverserà la pineta Ramazzotti per entrare nell’antica pineta di Classe lambendo la valle dell’Ortazzo. Dopo i ristori in un tipico capanno da pesca, al parco 1°maggio e alla Ca’ dell’Aquara si tornerà a Ravenna passando dalla basilica di Sant’Apollinare in Classe.

Domenica 8 maggio sarà il turno di Camminiamo Attivi e fattivi. La quarta edizione della manifestazione solidale coordinata da Lions Padusa, proporrà varie attività con la finalità di raccolta fondi a favore dell’associazione Solidarietà Fattiva.

In occasione dell’European Maritime Day saranno proposti due eventi per sottolineare il legame della
città con il mare, argomento ampiamente affrontato nell’ultima edizione di ItineRA.

Sabato 21 maggio, avrà luogo Canale Corsini – Fiumi Uniti coast to coast un itinerario lungo costa che racconta la relazione tra il nostro territorio e il litorale. Il cammino sarà un momento di riflessione e di scoperta: osservazione guidata e tanta musica. Inoltre, l’evento sarà al centro di un contest fotografico che permetterà di osservare ancor meglio il nostro territorio e comprenderne il reale legame con il mare. In questo contesto Ambrogio Sparagna condurrà la marcia sonora che annuncia le giornate della bioeconomia – organizzate da Cluster Spring, Assobiotec, Federchimica, Fondazione Raul Gardini, Fondazione Resoil, Apre, Fva, Novamont, in collaborazione con Ravenna Festival, il sostegno di Fondazione Impact e il patrocinio del Comune di Ravenna – che si terranno al teatro Alighieri di Ravenna il 25 e 26 maggio 2022.

Domenica 22 maggio tornerà, dopo due anni, la celebre Discesa dei Fiumi Uniti che farà pagaiare in canoa, kayak o sup i partecipanti dalla Chiusa di San Marco (13 km) o dalla Chiusa Rasponi family (3 km) fino a Lido di Dante per mostrare, al crescente pubblico degli appassionati di sport in natura, un punto di vista tutto nuovo: la vita del fiume osservata dalla acqua. L’evento più popolare di Trail Romagna fa anche da vetrina al progetto Fiumi Uniti per tutti che a breve riceverà il primo premio del Touring Emilia Romagna ambiente & turismo.

Giovedì 2 giugno, per i 140 anni dalla morte di Giuseppe Garibaldi, si propone La trafila garibaldina ravennate l’itinerario che segue l’uscita del testo “Garibaldi passo di qui” sarà presentato dalla stessa autrice Osiride Guerrini e da una guida ambientale di Atlantide. Insieme ci permetteranno di conoscere una vicenda determinante nella storia della nostra repubblica e di attraversare un territorio unico, in equilibrio tra terra e acqua, dove valli, canali e bassure allagate si sono modificate nel tempo conservando però quell’immenso fascino originario.

Domenica 5 giugno si tornerà ad osservare il delicato equilibrio tra natura e attività umane grazie a un evento di alta valenza ambientale: in collaborazione con Zero Plastica, Verde Blu, Legambiente, Slow Food e l’associazione Isola degli Spinaroni avrà luogo l’evento Zero Plastica in Baiona. La Baiona – che rappresenta un’emergenza naturalistica ricca di flora e fauna ma anche di storia – sarà al centro della pulizia in barca, in canoa e a piedi che avrà luogo nella Giornata Mondiale dell’Ambiente.

All’Alba di domenica 3 luglio, runners e camminatori percorreranno strade e sentieri della nostra città alle 6 del mattino quando Ravenna si presenta come non mai accessibile. L’evento Urban Trail Ravenna Città d’Acque giunto alla X edizione, propone il percorso running di 16 km, il percorso cittadino di 7 km e la visita guidata di 5 km tra le mura e le memorie acquifere della città.

Dal 13 al 18 agosto in collaborazione con CAI, Trail Romagna propone Il cammino di San Romualdo: il pellegrinaggio suddiviso per tappe che condurrà i partecipanti attraverso i luoghi del santo, partendo da Sant’Apollinare in Classe giungendo sino all’Eremo di Camaldoli. 150 km con un dislivello positivo di oltre 4.000 metri per celebrare l’apertura del sito internet dedicato al Cammino (CSR): una piattaforma, che dopo il libro Passi del Silenzio (Montanari editore, 2012), arricchirà il pubblico dei camminatori di ulteriori informazioni e approfondimenti.

Come partecipare e norme di sicurezza

Gli eventi sono aperti a tutti ma, per ragioni di sicurezza, con prenotazione obbligatoria sul form nel sito di Trail Romagna. La modalità di partecipazione prevede il rispetto dei protocolli anticontagio Covid-19 e il numero chiuso per ogni manifestazione.

Info www.trailromagna.eu e 338 5097841.

Anticipazioni di ItineRA, la festa del cammino consapevole

La compartecipazione si concluderà a settembre Trail Romagna con la quinta edizione di ItineRA la festa del cammino consapevole che quest’anno è intitolata Coltivare il proprio giardino.

Eden, paradiso, campi elisi, karensaui: quella del giardino è una delle metafore più profonde e influenti della storia del pensiero filosofico e religioso. Luoghi d’origine e destinazioni finali dell’umanità; spazi di pace e di delizie, contrapposti al caos della mondanità.

Da sempre lo spazio verde del giardino rappresenta un luogo di meditazione e riscoperta di sé: è quasi uno specchio vegetale in cui l’uomo può riflettersi, una meta verso cui proiettare i suoi desideri, definire sue aspirazioni e sciogliere i suoi tormenti.

Sono troppi gli esempi possibili per elencarli tutti: dal giardino epicureo, luogo dei piaceri semplici, lontano dal pazzo mondo ellenistico, all’hortus conclusus medievale, dove praticare quell’ascesi che ci avvicina all’al di là; dal giardino alla francese settecentesco, su cui proiettare il bisogno razionale di controllo della natura, a quello all’inglese, che tanto ha influito sull’elaborazione del Romanticismo. Fino ad arrivare all’ecologismo contemporaneo, in cui l’intero pianeta diventa giardino, unico essere vivente fragile e interconnesso.

Trail Romagna ha deciso di affrontare questo tema con l’aiuto di filosofi, esperti del pensiero antico, moderno e contemporaneo. In una serie di incontri divulgativi si cercherà di capire insieme il lungo e tormentato rapporto fra uomo e giardino, la sua importanza culturale e le sue ricadute per la concezione odierna di natura.

Trail Romagna, non solo eventi

L’attività di Trail Romagna non si ferma qui. Istruttori qualificati seguono gli associati in sedute di fitwalking e nordic walking che si svolgono nei parchi cittadini. Durante l’anno si organizzano escursioni e, in collaborazione con Ramingo Travel, veri e propri tour tematici dove la parte riservata al cammino è sempre preponderante. Grazie ai numerosi contatti generati dagli eventi pubblici e favoriti da Ravenna Turismo, Trail Romagna opera anche nell’incoming accogliendo gruppi di turisti attivi che scelgono il nostro territorio come meta.