In piazza Garibaldi è stata posizionata la teca con i resti della Fiat Croma blindata che il 23 maggio 1992 per un attentato mafioso saltò in aria con a bordo la scorta di Falcone

Concerto questa sera alle ore 21, presso il Teatro Alighieri di Ravenna, nell’ambito delle iniziative relative alla “Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie”.

In occasione del concerto, che quest’anno sarà dedicato alla Polizia di Stato, è stata inviata la signora Tina Montinaro, vedova di Antonio, il poliziotto caposcorta del giudice Giovanni Falcone rimasto ucciso nella strage di Capaci, la quale nella mattinata del 29 marzo prossimo, presso la Sala Corelli del Teatro Alighieri, incontrerà gli studenti delle scuole superiori.

Nella giornata di oggi in piazza Garibaldi, è stata posizionata la teca contenente i resti della Fiat Croma blindata, conosciuta con il nome di “Quarto Savona 15”, la sigla radio utilizzata dagli uomini della scorta di Giovanni Falcone, che il 23 maggio 1992 a causa di un attentato mafioso saltò in aria con a bordo i poliziotti Antonio Montinaro, Vito Schifani e Rocco Dicillo, che persero la vita.

Il Questore di Ravenna Giusi Stellino ha rappresentato che il Capo della Polizia ha riservato particolare attenzione all’evento e ha voluto che il Dipartimento della Pubblica Sicurezza fosse presente con la partecipazione del dott. Maurizio Vallone, Direttore della Direzione Investigativa Antimafia in quanto, proprio quest’anno, ricorre l’anniversario della nascita di quell’Ufficio.

La Direzione Investigativa Antimafia, nata nel 1991 da un’idea del giudice Giovanni Falcone, è oggi una tra le più importanti articolazioni del Dipartimento della P.S. del Ministero dell’Interno, n punto di riferimento dell’azione investigativa nel contrasto al crimine organizzato che annovera, tra i suoi successi, importanti operazioni di opposizione alla mafia.

Il concerto è inserito nella stagione musicale “Capire la Musica”. Sul palco l’Orchestra del Conservatorio Bruno Maderna di Cesena, nella sua formazione più ampia, integrata da alcuni giovani musicisti della Young Musicians European Orchestra. Accanto a loro, due importantissime figure del concertismo internazionale: il violinista Ilya Grubert, uno dei più famosi e amati musicisti al mondo che negli ultimi anni si è particolarmente dedicato all’insegnamento e il direttore Stefano Pagliani, per anni acclamato primo violino nell’Orchestra del Teatro alla Scala.

Il programma è interamente dedicato a Tchaikovsky con due delle sue composizioni più famose: il Concerto in re maggiore op.35 per violino e orchestra e la Sinfonioa in fa minore n. 4 op.36.

Questo progetto ha una grande importanza anche dal punto di vista didattico e formativo in quanto, nelle fasi preparatorie, sono stati coinvolti il Conservatorio di Cesena, il Liceo Classico e il Liceo Artistico di Ravenna.

L’evento viene realizzato con il contributo del Comune di Ravenna – Assessorato alla Cultura, del Ministero per la Cultura, della Regione Emilia-Romagna e di un gruppo qualificato di sponsor istituzionali, di imprese, di ordini professionali e di associazioni di categoria.

I biglietti, che prevedono molti sconti e agevolazioni, sono disponibili presso la biglietteria del Teatro Alighieri oppure online sul sito: www.teatroalighieri.org.

Per informazioni: [email protected].