il sindaco Davide Ranalli deporrà una corona alle ore 10 di domenica 10 aprile presso il Monumento al 1° Jaipur Infantry

Domenica 10 aprile ricorre il 77° anniversario della Liberazione dal nazifascismo di Lugo, città medaglia di bronzo al valor militare. Furono i soldati indiani ad entrare per primi a Lugo dopo aspri combattimenti sul fiume Senio che costarono la vita a molti di loro.

Per ricordare questo sacrificio il sindaco Davide Ranalli deporrà una corona alle ore 10 di domenica 10 aprile presso il Monumento al 1° Jaipur Infantry all’angolo tra via Mentana e viale Europa. Le associazioni d’Arma, Partigiane e del Volontariato sono invitate a intervenire con labari e bandiere

Nel fine settimana sono numerose le iniziative per ricordare la Liberazione e la Resistenza nel lughese.

Sabato 9 aprile alle 11 nella sala Codazzi della Biblioteca Trisi verrà presentato, in prima nazionale, il libro dello storico Mimmo Franzinelli “Il fascismo è finito il 21 aprile 1945” (collana Fact Cheking, Laterza 2022). Lo storico sarà intervistato in diretta on line da Giuseppe Masetti, direttore dell’Istituto storico della resistenza e dell’età contemporanea di Ravenna e provincia.

Sabato 9 aprile a Villa San Martino ci saranno due appuntamenti: alle 11 nella Ghiacciaia l’inaugurazione della mostra documentaria “I giorni della libertà”, dagli ultimi momenti del conflitto alle iniziative di solidarietà post belliche (aperta fino al 25 aprile); alle 17 sotto la tensostruttura verrà presentato il libro “Qual tragico 9 aprile” sul bombardamento di Lugo alla vigilia della Liberazione con il curatore del volume Paolo Gagliardi e il prof. Gian Paolo Ricci Maccarini.

Domenica 10 aprile a Bizzuno si terrà alle 11 la santa messa nella chiesa locale e alle 11.45 la deposizione di una corona d’alloro presso il Monumento ai caduti di tutte le guerre.

Domenica 10 aprile a Passogatto alle 10 si terrà una Passeggiata silenziosa contro tutte le guerre, la giornata proseguirà con il pranzo del Resistente (prenotazioni entro venerdì 8 al 333 2513259) e con un concerto pomeridiano del trio Bella Ciao con voce narrante Rosalia Casadei.

Martedì 12 aprile a Voltana in piazzetta Staffette Partigiane alle 10.15 verrà celebrata la Liberazione di Voltana con la presenza dei ragazzi delle scuole e presentazione della Mappa della Memoria. Alle 19 a Cà Vecchia cena della Liberazione e alle 20.30 presentazione del libro “Il più bell’italiano, vita del dott. Mario Pasi” con l’autore, Giuseppe Masetti.

Iniziative rivolte alle scuole

La sezione Martiri del Senio dell’ANPI Lugo propone agli istituti scolastici la visita all’isola degli Spinaroni, un lembo di sabbia nella Piallassa della Baiona (località Porto Corsini) che, dal settembre 1944, fu sede e rifugio del distaccamento partigiano Terzo Lori.