Being my mom

Subito protagoniste Alba Rohrwacher e Jasmine Trinca con “Being my mom”

Alle ore 20 di martedì 26 aprile prenderà il via la 23esima edizione del festival internazionale Corti da Sogni – Antonio Ricci. L’appuntamento è al teatro Rasi in via di Roma a Ravenna.

La prima serata di proiezione prevede la proiezione in concorso di diverse opere provenienti da vari angoli del pianeta. Ad aprire il festival sarà Your kid del regista francese di origini caraibiche Nelson Foix. Il corto ambientato in un’isola dei Caraibi racconta le vicissitudini di un piccolo spacciatore che si ritrova improvvisamente ad accudire un neonato. Tra i due si instaurerà un inaspettato legame.

Seguirà l’opera di animazione Le secret de Monsieur Nostoc di Seiler Patrice e Marion Maxime, poi sarà il turno di uno dei corti più attesi: dopo la presentazione in anteprima alla mostra del cinema di Venezia, sarà proiettato l’esordio dietro la macchina da presa di Jasmine Trinca. Il corto si intitola Being my mom ed è interpretato dalla bravissima Alba Rohrwacher insieme alla giovane attrice Maayane Conti. In una Roma assolata e deserta le due protagoniste, madre e figlia, esplorano il loro reciproco amore andando alla scoperta di meravigliosi angoli nascosti della città. Il corto ha già ottenuto i riconoscimenti di Miglior esordio ai Nastri d’Argento, Miglior corto a El Gouna e Madrid. L’evento è organizzato in collaborazione con Cinemaincentro e la Federazione del cinema d’essai (Fice).
Le proiezioni proseguono con due commedie irriverenti: la spagnola Work it Class e l’italianissima Come a Micono, firmata da Alessandro Porzio. In un piccolo paese del Sud Italia, abitato ormai solo da anziani, un sindaco illuminato adotta un astuto stratagemma per combattere lo spopolamento. L’ispirazione arriva dalla meravigliosa isola greca.

A seguire sarà protagonista l’opera More than hair del regista haitiano-canadese Fitch Jean. Seduto per la prima volta dal barbiere un ragazzo afroamericano scoprirà per la prima volta il potere simbolico dei capelli neri.

La programmazione proseguirà con il cortometraggio svizzero Moles e l’opera di animazione A night at the cemetery di Stelios Polychronakis (Grecia).

Dalla Cina arriva Understanding Sex di Yu YanQi in cui il giovane protagonista frequenta il liceo della città ed entra in possesso di materiale video proibito. Una volta tornato a casa, una serie di equivoci faranno in modo che il dvd incriminato finisca nelle mani del padre del ragazzo.

Seguirà 4.00 AM del francese Mehdi Fikri che firma un adrenalinico corto di denuncia. Dopo gli attentati di Parigi, in Francia viene proclamato lo stato di emergenza per facilitare il lavoro delle forze di polizia. Il regista segue, con un unico piano sequenza, una coppia di poliziotti che fa irruzione in una casa popolare parigina.

Il festival è organizzato in collaborazione con il Comune di Ravenna – assessorato alla Cultura e con il sostegno della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna e la Uicc, che si svolgerà dal 26 al 30 aprile al teatro Rasi.

Programmazione

MARTEDI’ 26 aprile

ORE 20

Your kid di Nelson Foix (Francia)

Le secret de Monsieur Nostoc di Seiler Patrice/ Marion Maxime (Francia)

Being my mom di Jasmine Trinca (Italia – Fice)

Work it Class di Pol Diggler (Spagna)

Come a Micono di Alessandro Porzio (Italia)

More than hair di di Fitch Jean (Canada)

Moles di Vanja Victor Kabir Tognola (Svizzera)

A night at the cemetery di Stelios Polychronakis (Grecia)

Understanding Sex di Yu YanQi (Cina)

4.00 AM di Mehdi Fikri (Francia)

Re-imagine di Gianluca Mangiasciutti (Italia)

Espectro di Rosestolato Thiago e Paiva Mello Raul (Brasile)

Solo una mas di Double G (Spagna)

MERCOLEDI’ 27 aprile

Mattinata con le scuole

Ore 8,30

Angelo di Manuele Moriconi (Italia)

Calamour di Niccolò Gentili (Italia)

La sedia di Raffaele Salvaggiola (Italia)

A history of the world in 10000 bricks di Matthias Daenschel (Germania)

Friend di Andrey Svetlov (Bielorussia)

Mosquito di Enrico Mughetti (Inghilterra)

Nobody di Ana Beyron (Albania)

Tatooed di Jean-Baptiste Dusséaux (Francia)

ORE 20,30

Hair Tie, Egg, Homework Books di Luo Runxiao (Cina)

Saint Android di Lukas von Berg (Germania)

Gogol-Mogol di Aleksander Kott (Russia)

Il solito pranzo di Andrea Valentino (Italia)

Vigurivänt Volli di Rao Heidmets, Pauline Heidmets (Estonia)

Maintenant VIDEOCLIP

Big di Daniele Pini (Italia)

Memories of crossing di Alberto Segre (Francia)

D1e

Il Branco di Antonio Corsini (FICE – Italia)

Friend di Andrey Svetlov (Bielorussia)

Steps di Tatiana Moshkova, Marina Moshkova (Russia)

The interview di Simona Ruggeri(Italia)

Small life di Jessica Kraatz (Israele)

Stone heart di Humberto Rodrigues (Brasile)

GIOVEDI’ 28 aprile

ORE 20,30

Air Mattrress di Amin Khankal (Iran)

New Years Eve di di Zeyingtai Steven Lyu – Stati Uniti

Tutu di Lorenzo Tiberia (FICE – Italia)

Promised land di Andrea Pierri (Italia)

The encounter di Aleksandra Krivolutskaia (Russia)

Shakira di Merlant Noèmie (Francia)

I am afraid to forget your face di Sameh Alaa (Egitto)

Diritto di voto di Gianluca Zonta (Italia)

The Guacha di Pepe Puertas e David Cervera (Spagna)

Half di Jacob Roberts (Stati Uniti)

Free fall di Emmanuel Tenenbaum (Francia)

Journey in amnesia di Anouk Kilian-Debord (Belgio)

El camino de las estrellas VIDEOCLIP

VENERDI’ 29 aprile

ORE 20,30

Leggero leggerissimo di Antimo Campanile (Italia)

Don’t tell anyone di Sahar Sotoodeh (Iran)

Footprints in the forest di Juhaidah Joemin, Sandra Khoo (Malesia)

Chicken di Mikael Gaudin (Francia)

Chiusi fuori di Giorgio Testi (Italia)

The criminals di Serhat Karaaslan (Turchia)

Lucky mood di Andrea Calevo (Italia)

Nakam di Kessler Andreas (Germania)

Dominate di Kateryna Kurganska Gorbano (Stati Uniti)

Solitaire di Edoardo Natoli (Italia)

Making of a dream VIDEOCLIP

Tang Jër di Selly Raby Kane (Senegal)

El conquistador di Mathilde Bayle (Francia)

SABATO 30 aprile

ore 18,30 Sogni di Carta – incontro con Davide Reviati (ingresso gratuito)

Ore 20,30 Sogni Award: serata finale festival con proiezione e premiazione dei cortometraggi vincitori

Circolo del cinema Sogni “Antonio Ricci”

Via Dradi 27, 48123 Ravenna

sito: www.cinesogni.it