Lunedì 2 maggio la presentazione del libro di Paolo Berizzi «È gradita la camicia nera»
Martedì 3 maggio l’anteprima del nuovo sito dell’Osservatorio sulla libertà di stampa

È tutto pronto a Conselice per le celebrazioni della Giornata mondiale della libertà di stampa, in programma lunedì 2 e martedì 3 maggio. Da anni Conselice ha intitolato una sua piazza alla «Libertà di stampa», e la pedalina lì esposta, utilizzata dalla resistenza per la stampa clandestina in epoca fascista, è diventata un monumento-simbolo del Paese.

Con il patrocinio della Regione Emilia-Romagna, della Provincia di Ravenna, dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna e di Aser e Fnsi, le giornate prevedono lunedì 2 maggio alle 20.30 nell’auditorium comunale la presentazione del libro di Paolo Berizzi È gradita la camicia nera (dialogherà con l’autore il segretario Aser, Vittorio Pastanella).

Martedì 3 maggio alle 10.30, nella sala consigliare del Comune di Conselice, ci sarà la presentazione al pubblico del portale dell’Osservatorio sulla libertà di stampa. Saranno presenti il giornalista di Repubblica e scrittore Paolo Berizzi, presidente dell’Osservatorio di Conselice; la sindaca di Conselice, Paola Pula, il sottosegretario alla presidenza della giunta regionale, Davide Baruffi, i vertici di Aser, Matteo Naccari, e Fnsi, Raffaele Lorusso e rappresentanti dell’ordine dei giornalisti nazionale e regionale.
Lo scorso 1 ottobre, nell’anniversario dell’inaugurazione del monumento, è stato costituito l’Osservatorio nazionale sulla libertà di stampa, del quale sono soci fondatori il Comune di Conselice, la Federazione nazionale della stampa (Fnsi) e l’Associazione della stampa Emilia Romagna (Aser). Il portale è un nuovo strumento pratico contro chi molesta il diritto di cronaca e la libertà di espressione: «sarà uno strumento per non lasciare soli i cronisti e avere informazioni sui casi di minacce ai giornalisti, in Emilia Romagna e non solo – scrivono in una nota gli organizzatori -. L’obiettivo è quello di far sentire la vicinanza di sindacato, società civile e istituzioni a quegli operatori dell’informazione il cui lavoro è contrastato da intimidazioni, querele-bavaglio, minacce fisiche e digitali, odio in rete in un contesto in cui fenomeni di precariato limitano la libertà dei giornalisti e quindi il diritto dei cittadini di essere informati al meglio».

Sarà possibile per la durata delle celebrazioni prenotare una visita guidata al monumento alla libertà di stampa e per tutta la settimana presso la biblioteca di Conselice «Giovanni Righini Ricci» saranno esposti libri di giornalisti sul tema della libertà di espressione e scritti da operatori oggetto di minacce.

Per informazioni e prenotazioni è possibile contattare il Comune di Conselice al numero 0545 986930 o inviare una email a [email protected]