Inaugurata oggi, 4 maggio, la mostra di pittura dal titolo “Cos’è l’Europa per noi”. Nel weekend la simulazione di una seduta del Parlamento europeo con il coinvolgimento degli studenti

In occasione della Festa dell’Europa che si celebrerà il 9 maggio, sono stati organizzati due eventi. Oggi si è svolta l’inaugurazione della mostra di pittura dal titolo “Cos’è l’Europa per noi”, un progetto del liceo artistico Nervi-Severini di Ravenna in collaborazione con l’assessorato alle Politiche europee del Comune di Ravenna. Il progetto, biennale, ha coinvolto le classi dell’indirizzo Arti figurative, pittura e mosaico coordinato dalla professoressa Romina Martinelli.

29 i lavori, aventi come tema l’Europa, che gli studenti delle classi V I e V E hanno elaborato esprimendo così la loro idea visiva dell’Europa. I dipinti su carta e tela resteranno esposti a Palazzo Rasponi 2 fino al 24 maggio nei seguenti orari: lunedì, mercoledì e venerdì dalle 9.30 alle 14.30; martedì e giovedì dalle 9.30 alle 17.30; sabato dalle 14 alle 17.30.

Nell’occasione sarà esposto anche il ritratto in mosaico di Giuseppe Mazzini realizzato dagli allievi in collaborazione con la Fondazione Ravenna Risorgimento.

Un’altra iniziativa in prossimità del 9 maggio, festa dell’Europa, si svolgerà venerdì 6 maggio in presenza e sabato 7 maggio online: la simulazione di una seduta del Parlamento europeo, nell’ambito del progetto “2030: youth call to action” organizzata dal Comune di Ravenna e Centro Europe Direct della Romagna con la compartecipazione della Cooperativa sociale Villaggio Globale, giunta alla sua 5^ edizione.

La simulazione del Parlamento europeo prevede il coinvolgimento di 5 classi di alcuni istituti superiori di Ravenna (liceo classico D. Alighieri; liceo scientifico A. Oriani; liceo artistico Nervi-Severini; Itis Nullo Baldini e Ites G. Ginanni, nonché una classe del liceo classico di Speyer (Germania), Gymnasium am Kaiserdom, città gemellata con Ravenna. 

Nel pomeriggio del 6 maggio, dalle 14 alle 18, i ragazzi e le ragazze delle scuole superiori si incontreranno a Palazzo Rasponi dalle Teste e simuleranno la procedura legislativa del Parlamento europeo, che riguarderà gli ambiti più rilevanti dell’azione legislativa europea: sanità pubblica, ambiente, affari esteri, lavoro ed educazione. Divisi in commissioni parlamentari e nel Consiglio dell’Unione europea, i ragazzi si confronteranno sui temi scelti e avanzeranno le loro proposte di legge.

Nella mattinata del 7 maggio studenti e studentesse delegati, dopo le votazioni in plenaria, presenteranno le proposte di legge approvate ad un panel istituzionale d’eccezione in modo da stimolare un momento di ascolto e confronto sulle istanze dei giovani elaborate durante la simulazione.

Ad ascoltare e ad interagire con gli studenti e le studentesse presenti saranno alcuni rappresentanti del Comune di Ravenna; Michele Marchi, professore del Dipartimento di Beni Culturali dell’Università di Bologna; Martin Müller, docente del Gymnasium am Kaiserdom di Speyer.

Questa ultima parte dei lavori si potrà seguire in streaming dalle 11.30 alle 13.00 sui canali Facebook Europe Direct Romagna YouTube Europe Romagna.