Dal 20 al 30 maggio decine di appuntamenti di tutti i tipi, tra spettacoli, giochi e laboratori

Da venerdì 20 al 30 maggio è in programma a Cotignola «Bambini a Cotignörk», la festa pensata per i piccoli, ma fatta anche per catturare i più grandi e i curiosi attraverso una costellazione di appuntamenti ed eventi capaci di trasformare radicalmente il paese.

Cotignörk si svolgerà tra Palazzo Sforza, la biblioteca Varoli, l’istituto scolastico e i parchi cittadini, svelando angoli remoti e luoghi nascosti, occupando strade e giardini con spettacoli, concerti, letture a voce alta, mostre, laboratori creativi e spensierati, teatro, cinema e tanto altro ancora.

Venerdì 20 maggio si inizia alle 17.30 al museo civico Luigi Varoli con l’inaugurazione della mostra «A mano libera, disegni bambini: diario di un’avventura per immagini». Un progetto della Scuola arti e mestieri fatto da Pamela Casadio e Alice Iaquinta, che resterà fruibile fino al 12 giugno. In mostra 1372 disegni di bambini e un video di Arianna Zama.

Venerdì 27 maggio alle 16.30 alla biblioteca Varoli, nell’archivio storico e altri luoghi si attraversa «Un sentiero di storie», con letture ad alta voce. L’idea è quella di far viaggiare attraverso le pagine dei libri le famiglie presenti, all’aria aperta e in un contesto diverso da quello scolastico. L’iniziativa è rivolta ai bambini dai 2 ai 6 anni con le loro famiglie. Poi, dalle 17 alle 18.30 si prosegue con «Carta & penna», laboratorio di scrittura con penna d’oca come si faceva nel Medioevo; a seguire visita all’archivio storico comunale. Il laboratorio è dedicato ai bambini dagli 8 ai 10 anni con un massimo di 10 partecipanti. Prenotazione necessaria.

Sabato 28 maggio a partire dal mattino tre laboratori creativi: dalle 10.30 alle 11.30 e dalle 16 alle 17 a palazzo Sforza si tiene «A mano libera», laboratorio di disegno dal vero al museo con Pamela Casadio. Per bambini dai 4 ai 10 anni. Dalle 16 alle 18 la Scuola arti e mestieri ospita «Prove di quasi stop motion» con Arianna Zama: un’animazione un po’ informale con argille animalesche e primitive che tenteranno di prendere vita; per bambini dagli 8 anni in su (prenotazione obbligatoria). Dalle 16.30 alle 18 al parco Zanzi è in programma un laboratorio di disegno e pittura dal vero per tutte le età dal titolo «Di sabato tra i fiori e le foglie» con Massimiliano Fabbri. Al parco Bacchettoni alle 18.30 apre la serata il «Concerto a sorpresa»; si prosegue alle 21 con «Ferdinando il Toro, i fiori e il calabrone», teatro d’attore, oggetti e pupazzi. La storia di Ferdinando, il giovane toro che preferisce il profumo di un fiore alla violenza della corrida. Produzione Accademia perduta, di Danilo Conti e Antonella Piroli, con Danilo Conti, scene Massimiliano Fabbri della Scuola arti e mestieri di Cotignola, musiche Mario Strinati, canzoni registrate Antonella Piroli, Euski, voce registrata Ivan Conti. Età consigliata: 3-8 anni.

Domenica 29 maggio dalle 15 alle 18 al parco Zanzi Marianna e Luca condurranno il workshop «L’ho fatto io», impariamo la foggiatura al tornio di un vaso in argilla. Per bambini e adulti. Dalle 15.30 alle 17.30 la Scuola arti e mestieri ospita il laboratorio di intarsio con Gioele Melandri; età consigliata dagli 8 anni in su, massimo 7 iscritti con prenotazione obbligatoria. Dalle 16 alle 18 al parco Bacchettoni viene proposto il laboratorio «Cowboy, continuarobot, scarabocchi e cosavedi facciatonda», disegno spensierato con Massimiliano Fabbri; età consigliata dai 4 ai 23 anni. Alle 18.30 alla Scuola arti e mestieri è in programma «Fogli bianchi», fotogrammi del laboratorio rap svolto presso la scuola media Luigi Varoli di Cotignola; a cura di Lanfranco Moder Vicari e Albino Nocera – Il lato oscuro della costa. Si torna al parco Bacchettoni e la serata prosegue alle 20 con «Super Cumbia Y la Lega de la Alegría», gruppo di eroi economici del pianeta «Cumbión» venuti sulla Terra per proteggerci dalla vergogna e dai pregiudizi con il loro «power cumbia», un ritmo potente capace di esorcizzare istantaneamente dalle cattive abitudini. Alle 21.15, per i più piccoli, «Il seme magico», la storia di un vecchio imperatore che non sapeva a chi lasciare il trono perché non aveva eredi.

Lunedì 30 maggio alle 21.15 al parco Bacchettoni inaugura Cinegiro 2022 con «L’incantesimo del drago», di Depoyan Manuk (Ucraina, 2016). Tratto da una fiaba del folklore nazionale, è il primo lungometraggio ucraino animato in 3d. Il piccolo Nicky sogna di diventare un cacciatore di draghi come il leggendario padre. Sbalzato in un mondo magico in compagnia di un pipistrello apprendista mago, potrà mettere alla prova il suo desiderio di diventare un eroe. Animazione. Dai 6 anni in su.

E poi inaugurazioni, feste, camminate, gare di tiro con l’arco, ginnastica e tornei di calcio. Per le tre serate al parco Bacchettoni (28 e 29 maggio) stand con piadina, salsiccia e affettati con il motoclub I Leoni. Tutti gli appuntamenti in programma, i laboratori e gli spettacoli, sono a ingresso gratuito.

Cotignörk è fatto dal Comune di Cotignola e dal museo civico «Luigi Varoli», insieme all’associazione culturale Selvatica e con la collaborazione del motoclub I Leoni.

Il programma completo è disponibile su www.comune.cotignola.ra.it.