Parteciperanno associazioni specializzate in giochi di ruolo, da Guerre Stellari ai vampiri, giochi da tavolo più tradizionali, fino ai giochi con miniature ispirate a famose battaglie e al fantasy

Il 18 e il 19 giugno Riolo Terme si anima con la festa di ZUG.

Fino a due anni fa era dedicata ai giochi senza tempo, giochi da tavolo o in legno, come una volta. Da questo anno si è deciso per un investimento importante, collaborando con le molte associazioni dei territori vicini, che dalla pandemia sono state letteralmente bloccate. Zug quest’anno vedrà un collegamento diretto all’ormai storico Capodanno Celtico Shamain (Halloween) attraverso l’organizzazione dedicata al gioco a tutto tondo, per bambini, ragazzi, adulti, ponendosi come obiettivo di divenire uno dei centri di maggiore importanza in Italia, per l’aggregazione fra generazioni, il divertimento e al contempo la valorizzazione di Riolo Terme e dintorni.

La festa vedrà i diversi gruppi di animazione dislocati in tutto il paese, a partire dalla Rocca e dal suo fossato, per il corso principale, nel parco dove c’è la sede dello stand, nella pineta sottostante, fino al parco fluviale e al parco termale. Parteciperanno associazioni specializzate in giochi di ruolo, da Guerre Stellari ai vampiri, giochi da tavolo più tradizionali, fino ai giochi con miniature ispirate a famose battaglie e al fantasy.

E’ prevista una mostra mercato dedicata cui parteciperanno gruppi Steampunk, Cosplayers (che saranno in gara per la premiazione del migliore fra loro), è prevista l’esibizione di wrestling tradizionale e una dedicata all’Uomo Tigre del mitico fumetto; ci sarà uno spettacolo sui cartoni animati e karaoke con le sigle dei cartoni animati. Partecipano youtubers famosi nel settore. Sono previste 25 postazioni Arcade (giochi elettronici anni 80) ad uso gratuito. Interverrano 5 associazioni dedite ai giochi di improvvisazione e giochi di ruolo per entrambe le giornate e verrà allestita una mostra di mattoncini lego. Si passa poi ad un corso teatrale con un attore della compagnia Scartafacci, Paolo Summaria. Partecipano invitato 10 fotografi specializzati, per i due giorni della festa per immortalare e diffondere la bellezza del territorio e del paese e diffondere la manifestazione fra i simpatizzanti del mondo Cosplay.

Sarà uno sforzo organizzativo ed economico importante per Pro Loco, di cui è stato valutato l’importanza per imprimere una nuova spinta, con attenzione alle differenze generazionali del possibile pubblico partecipante.