Domenica 26 giugno, alle 16.30, quattro bande cittadine si esibiranno in piazza Baracca, dopo
avere fatto visita agli ospiti di alcune strutture residenziali e ai pazienti dell’ospedale

La musica è un efficace strumento di aggregazione e di solidarietà, ma in alcuni casi è anche un
dono.
E proprio “La musica è un dono” è il titolo dell’evento che Aido Bassa Romagna propone nel
pomeriggio di domenica 26 giugno a Lugo, ideato dal maestro Giuseppe Montanari, neo
commendatore, e che ha trovato la collaborazione della Pro loco di Lugo.
Quattro bande cittadine porteranno il loro repertorio e la potenza delle loro note prima all’interno di
alcune strutture residenziali della città e del presidio ospedaliero Umberto I per regalare un
momento di gioia e di spensieratezza agli ospiti di queste strutture e poi in piazza Baracca sotto il
monumento dedicato all’aviatore per un’esibizione musicale. Hanno raccolto l’invito del maestro
Montanari la Banda musicale Città di Imola, diretta dal Maestro Gian Paolo Luppi, la Banda Città
di Rimini diretta dal Maestro Jader Abbondanza, il Corpo Bandistico Giuseppe Verdi di Parma con
il Maestro Alberto Orlandi e il Filarmonica Otello Benelli di Vergaio (Prato) con il Maestro
Roberto Bonvissuto.
Il programma dell’iniziativa prevede alle 16.30 il concerto singolo dei quattro gruppi e alle 18 il
concerto finale, con tutte e quattro le bande insieme diretto dal Maestro Luppi.
Poi, per tutte e quattro le bande la cena nell’area interna della Collegiata preparata dai volontari
della Pro loco.
In occasione dell’evento, i volontari di Aido Bassa Romagna saranno presenti in piazza Baracca con
un gazebo informativo, nel quale distribuiranno materiale promozionale dell’associazione e delle
sue attività, puntando in particolare sull’importanza e sul valore della donazione, e garantirà un
servizio di acqua e bibite per i presenti.
“La musica dona sentimenti ma anche emozioni – precisa Claudia Montanari, presidente di Aido
Bassa Romagna – e noi abbiamo voluto unire questi due elementi con questa iniziativa,
appoggiandola e promuovendola. Nel pieno rispetto di tutte le normative i componenti delle Bande
invitate regaleranno buona musica e un momento prezioso di intrattenimento a malati, persone che
soffrono e ai nostri cari anziani. Ringraziamo il maestro Montanari che con la consueta generosità si
è impegnato nel portare a Lugo bande cittadine di grande livello artistico e la Pro loco che ha messo
a disposizione il suo personale volontario per sistemare tutta la logistica e per la cena finale. E un
ringraziamento va anche a Comune di Lugo e Regione Emilia-Romagna per averci dato il
patrocinio”.