Notte d'oro - piazza del Popolo

Tante le iniziative che hanno portato cittadini e turisti all’interno della trama storia e artistica della città

C’era tanta gente nella serata di ieri, sabato 8 ottobre, nel centro storico di Ravenna per festeggiare la Notte d’oro: l’edizione di quest’anno era intitolata “Splendori di cultura e divertimento” con una proposta di eventi che invitava a scoprire la città attraverso il proprio patrimonio artistico declinato in varie forme, tra cui anche la musica (con i concerti dei musicisti dell’istituto superiore di studi musicali “Verdi” di Ravenna) e la comicità di Maurizio Lastrico che ha riempito per metà la centrale piazza del Popolo dove si è tenuto il suo spettacolo “Lasciate ogni menata voi che entrate” e tante altre iniziative che hanno portato cittadini e turisti all’interno della trama storia e artistica della città.

Ottima serata anche per i locali ravennati i quali hanno registrato un grande afflusso di gente, specialmente all’interno del quadrilatero del gusto.

Biennale di mosaico contemporaneo

Il 2022, inoltre, è anche l’anno dell’ottava edizione della Biennale di mosaico contemporaneo che, da ieri, sabato 8 ottobre, a domenica 27 novembre, “invade” Ravenna di mosaici realizzati sia da artisti ravennati che da artisti provenienti da molte parti del mondo. Quindi la Notte d’oro ha dato il benvenuto a questa prestigiosa manifestazione, accogliendo, nel proprio calendario, ben diciassette inaugurazioni.

La Notte d’oro è un’iniziativa dell’amministrazione comunale di Ravenna in collaborazione col comitato “Spasso in Ravenna”, Confesercenti, Confcommercio, Cna e Confartigianato di Ravenna; col sostegno de “La cassa di Ravenna spa”; ed è realizzata grazie anche alla preziosa collaborazione della direzione regionale die musei dell’Emilia-Romagna, l’opera di religione della diocesi di Ravenna, la fondazione “RavennAntica”, la biblioteca Classense e il Mar, il museo d’arte della città di Ravenna.