Spiaggia nei lidi ravennati

Performance, workshop ed escursioni per riflettere sui temi della sostenibilità e dell’accoglienza nel turismo

IT.A.CÀ, il primo e unico Festival del Turismo Responsabile in Italia, è alle porte: sarà a Ravenna per la sua 4° edizione con un ricco week-end di eventi e iniziative gratuite, organizzate dall’agenzia di comunicazione Happy Minds con il patrocinio e il supporto del Comune di Ravenna e dell’Assessorato al Turismo – Ravenna Tourism.

Dal 14 al 16, e il 21 ottobre in varie location della città si terranno workshop, panel, bike tour e performance per portare operatori, istituzioni, cittadini e viaggiatori a riflettere insieme sui temi della sostenibilità e l’accoglienza nel turismo.

“Habitàre” vuol dire continuare ad avere, un significato che oggi si arricchisce di concetti che vanno al di là del possesso e della fisicità dei luoghi. E proprio questo tema è al centro del Festival di quest’anno “Habitat – Habitare il futuro”: scegliere un luogo e farlo proprio conoscendolo, rispettandolo e conservandolo per consegnarlo alle generazioni future migliore di come l’abbiamo trovato.

Workshop, panel e live performance: il programma di IT.A.CÀ Ravenna

A dare il via alla tappa di Ravenna sarà “A lezione di habitat”, un workshop che coinvolge gli studenti delle scuole, aperto anche a cittadini e viaggiatori, partendo da alcune presentazioni di progetti attivi a Ravenna a favore della cittadinanza, dai Patti di collaborazione, alla Darsena, all’area urbana dell’ex Ippodromo, insieme a coloro che hanno contribuito a dare vita a questi progetti: l’assessore con delega al turismo del Comune di Ravenna Giacomo Costantini, l’assessora con delega a urbanistica del Comune di Ravenna Federica del Conte, Maria Cristina Garavelli di Officina Meme Architetti, Marco Miccoli, presidente di Indastria e ideatore di Bonobolabo, e Giovanna Antoniacci di CittAttiva Villaggio Globale coop. sociale. Saranno poi i ragazzi a immaginare un habitat di Ravenna da valorizzare e far rinascere grazie al loro contributo, ideando un progetto che si potrebbe concretamente realizzare.

Sabato 15 ottobre il Festival proseguirà con un panel a Palazzo Rasponi dalle teste alle ore 10.00 dedicato agli operatori turistici, uno spazio aperto di confronto dove, tra le altre cose, verrà presentato l’Indice di sostenibilità turistica di Ravenna (in collaborazione con Data Appeal) tra approfondimenti, buone pratiche, progetti innovativi di destination marketing, insieme a esperti del settore e istituzioni pubbliche del territorio: Mario Romanelli, Sales Director Italy Data Appeal, Giacomo Costantini, assessore con delega al turismo del Comune di Ravenna, Matteo Gaggi, dirigente Unione dei Comuni Valle Savio, Gaia Morara, assessora turismo del Comune di Cesenatico, e Lidia Marongiu, CEO di Happy Minds, Agenzia di comunicazione e marketing, che organizza a Ravenna il festival.

Nel pomeriggio dalle ore 15.00 nel cuore della città di Ravenna, il Mercato Coperto, sarà il teatro di “Habitus in habitat”, una performance di live art collettiva: ogni artista porterà e creerà il proprio habitat in un’interazione umana e sociale con il pubblico, facendo della propria arte, in ogni sua forma, un messaggio per condividere la propria idea di turismo etico. La performance è un evento gratuito ad accesso libero.

Dalla pineta Ramazzotti alle Saline di Cervia: le escursioni di IT.A.CÀ

Grazie alla collaborazione con FIAB Ravenna, Atlantide e Museo NatuRa, durante il week-end ci saranno itinerari guidati per tutti i gusti sia in bicicletta sia a piedi: venerdì 14 si andrà alla scoperta della storia di Ravenna legata alle acque nel centro della città con un aperitivo finale presso l’osteria storica “i Mulnèr”, sabato 15 si pedalerà lungo il fiume Savio sull’argine dei corsi d’acqua, luoghi importanti di biodiversità, e domenica 16 invece si scopriranno due habitat molto caratteristici del territorio romagnolo: le Saline di Cervia e la pineta Ramazzotti fino alla Foce del Bevano con un bike tour e un trekking a piedi.

La tappa si concluderà venerdì 21 ottobre con un convegno a Palazzo Rasponi delle Teste per dialogare sulla possibilità di un turismo slow e sostenibile, che valorizzi un territorio biologicamente ricco come Lido di Dante, e un’escursione nel pomeriggio proprio alla scoperta diretta della sua spiaggia.

Per maggiori informazioni sul programma e per iscriversi agli eventi: https://happyl.ink/ITACA2022

La tappa fa parte del calendario di eventi della 14a edizione del Festival nazionale IT.A.CÀ dedicato al turismo responsabile. È organizzata da Happy Mindscon la collaborazione di FIAB Ravenna, Atlantide, Museo NatuRa, Proloco Lido di Dante, Mercato Coperto di Ravenna e Fondazione Flaminia, con il sostegno di Regione Emilia-Romagna e il patrocinio del Ministero della Cultura, AITR, RAI per la Sostenibilità ESG, con il supporto e il patrocinio del Comune di Ravenna e dell’Assessorato al Turismo – Ravenna Tourism.

IT.A.CÀ migranti e viaggiatori – Festival del Turismo Responsabile è il primo e unico festival in Italia che si occupa di turismo responsabile e innovazione turistica. Un cammino unico in tanti territori diversi, per trasformare l’incoming in becoming. Coniugando la sostenibilità del turismo con il benessere dei cittadini.
www.festivalitaca.net

HAPPY MINDS è un’agenzia di marketing e comunicazione specializzata in Brand Making, Innovazione Digitale e Destination Branding con sede a Ravenna che dal 2009 sviluppa progetti di brand design, comunicazione e marketing, influencer marketing, storytelling, game design, piattaforme web e portali.
www.happyminds.it