Particolare successo della Giornata di Studi in ricordo di Giampietro Lippi

Tante le iniziative che hanno commemorato il 78° anniversario della liberazione di Cervia.

Particolare successo della Giornata di Studi in ricordo di Giampietro Lippi ”L’uomo della scuola, lo storico, il resistente” in cui sono stati affrontati i tanti aspetti della figura di Giampietro, dallo storico studioso e ricercatore in particolare legato ai temi della Resistenza, all’uomo della scuola e pedagogista. I relatori che hanno approfondito i temi sono stati Giuseppe Masetti Storico e Direttore Istituto Storico della Resistenza di Ravenna “Per una didattica della Resistenza”; Agostina Melucci Ex Dirigente Tecnico Ufficio Scolastico Regionale Emilia Romagna “Giampietro: maestro”; Davide Galassi Psicologo e psicoterapeuta “Il partigiano Lippi”. Sonointervenuti anche il Sindaco Cervia Massimo Medri, il Presidente ANPI Provincia di Ravenna Renzo Savini; il Presidente ANPI Cervia Alessandro Forni e Gloria Roberti moglie di Giampietro Lippi

Grande partecipazione anche domenica 23 ottobre in cui si è svolta la rievocazione storico didattica della “Liberazione di Cervia” con veicoli e mezzi risalenti alla seconda guerra mondiale ed equipaggi d’epoca, a cura della Gotica Romagna. L’ingresso in Piazza Garibaldi ha visto protagonisti rari veicoli dell’epoca incluso cingolati, corazzati, ambulanze, jeep, moto ed una suggestiva ricostruzione degli accadimenti storici grazie ai quaranta figuranti con vestiti d’epoca. Ad accogliere la sfilata il Corpo bandistico “Città di Cervia” che poi ha accompagnato il tradizionale Corteo per la deposizione delle corone alle lapidi del centro storico

Il Sindaco Massimo Medri ha dichiarato: “Siamo soddisfatti del successo che anche quest’anno hanno riscosso la rievocazione storico didattica della “Liberazione di Cervia” a cura dell’Associazione “Gotica Romagna” e tutte le iniziative di questo intenso programma dedicato alla celebrazione del 78° anniversario della Liberazione di Cervia. In particolare abbiamo ritenuto di organizzare una giornata in ricordo di Giampietro Lippi, figura di grande spessore che ha lasciato il segno nella nostra comunità, diventando un punto di riferimento nell’ambito culturale, sociale e politico. Il convegno in suo onore non vuole essere un mero gesto di doverosa memoria, ma l’inizio di un percorso culturale e didattico che trae spunto dai suoi insegnamenti di pedagogista, storico e ricercatore. Stiamo lavorando per programmare altre iniziative e momenti di incontro, ispirati ai suoi ideali e ai suoi lavori. Inoltre, sull’esempio di Gino Pilandri e Tolmino Baldassari, abbiamo l’obiettivo di costituire in Biblioteca un fondo “Giampietro Lippi” con i suoi libri e i tanti materiali di studio che la famiglia ci ha già messo a disposizione e che ringraziamo di cuore. Uno dei prossimi progetti sarà quello di raccogliere e pubblicare i suoi scritti già editi in un unico corpus organico e successivamente lavorare anche su quelli inediti per un’altra pubblicazione”.