Teatro Rasi (foto di repertorio)

In programma alle 15.30, lo spettacolo, presentato dalla compagnia “Piccolo teatro città di Ravenna”, consiste in tre atti di Eugenio Guberti, diretti da Mauro Casadio

Nell’ambito della rassegna dal titolo “Ritroviamoci al Rasi 2022/2023”, promossa da “Capit Ravenna”, in collaborazione con l’assessorato alla cultura del Comune di Ravenna, e con l’adesione della “BCC-Credito cooperativo ravennate, forlivese e imolese”, nella giornata di domenica 13 novembre, al teatro “Rasi” di Ravenna, alle 15.30, la compagnia “Piccolo teatro città di Ravenna” presenterà la commedia dialettale intitolata “I bragôn”, tre atti di Eugenio Guberti, con la regia di Mauro Casadio.

Cosa succede quando, in famiglia, i bragôn, “pantaloni”, in dialetto romagnolo, li porta la moglie ed il marito subisce le angherie caratteriali della stessa? Negli intrecci di questa vicenda che, va ricordato, si svolge nei primi anni del secolo scorso, l’autore sottolinea, con estremo garbo, le situazioni di imbarazzo e di difficoltà che il povero e vessato marito si trova ad affrontare. L’arrivo in casa di una coppia di domestici, lei sveglia ed intraprendente, è di grande aiuto nel ripristinare i necessari equilibri familiari.

Il biglietto intero costa 9€; per il biglietto ridotto si pagano 8€; mentre, i soci “Capit”, entrano al prezzo di 7€. I ticket possono essere acquistati alla biglietteria del teatro “Rasi” di Ravenna direttamente domenica 13 novembre, giorno dello spettacolo, un’ora prima dell’inizio dello show, oppure online sul sito web www.vivaticket.it.

Per maggiori informazioni, è necessario inviare una mail all’indirizzo info@capitra.it, oppure telefonare alla “Capit Ravenna” allo 0544 591715, dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 12.30.