L'artista Muky

Dopo il successo della prima edizione, la seconda è in programma nel cortile interno del palazzo, dalle 10 alle 16, l’iniziativa ha lo scopo di raccogliere fondi per la messa a norma della struttura

La raccolta fondi di coinvolgimento di tutta la comunità per la realizzazione del progetto casa museo Muky-Matteucci di Faenza, continua.

Dopo il grande successo del primo “Garage sale”, quindi, nella giornata di dopodomani, sabato 17 dicembre, nel cortile interno del palazzo, a Faenza, dalle 10 alle 16, verrà allestito un secondo mercatino, a tema natalizio, che metterà in vendita oltre a cappotti, a cappelli, a guanti, a scarpe e a berretti appartenuti all’artista Muky, anche alcuni oggetti di arredo e diversi multipli di sua produzione.

Muky, artista, poetessa e scrittrice, scomparsa il 7 gennaio, ha lasciato in eredità, alla fondazione faentina “Mic-Palazzo Muky Matteucci”, un complesso importante, con una destinazione testamentaria ben precisa, che dovrà avere due finalità. Prima di tutto, la casa museo, destinata alla storia di questi due singolari artisti, dovrà essere un museo che raccoglierà le loro opere; poi, il palazzo delle arti, dedicato a residenze di artisti internazionali, dovrà diventare un centro culturale aperto a studenti e ad artisti provenienti da tutto il mondo. Per la città di Faenza e per la comunità artistica, infatti, il palazzo sarà un importante attrattore, un luogo unico che potrà, davvero, essere un’unicità italiana.

Il Mic di Faenza, infine, è al lavoro per la realizzazione del progetto attraverso la catalogazione e la selezione del materiale più significativo e, in collaborazione con la facoltà di architettura di Cesena, sta approntando un primo piano di intervento di restauro conservativo, che verrà, poi, sottoposto alla soprintendenza di competenza.