Grande festa per il passaggio della 41esima rievocazione della Freccia Rossa a Lugo, poi in serata l’arrivo a Milano Marittima

Grande festa per le strade della Romagna per il passaggio della 41esima edizione della 1000 miglia, nel corso della prima giornata di gara che, partita da Brescia, ha attraversato Lugo per arrivare a Milano Marittima nella serata di ieri, martedì 13 giugno.

Il passaggio per Lugo

Il più importante museo viaggiante del mondo ha toccato la città di Francesco Baracca nell’anno del centenario dell’Aeronautica Militare e le oltre 400 auto in gara sono passate davanti al monumento scultura di Domenico Rambelli, nella centralissima piazza Baracca. Le macchine sono entrate in città provenendo dalla SP13 e raggiungendo la congiunzione di via Bastia, hanno preso la strada SP26 E SP253. Da lì hanno proseguito su via Mentana in direzione Piazza Giuseppe Garibaldi e svoltando in piazza Primo Maggio e piazza dei Martiri hanno raggiunto infine il Controllo Timbro in piazza Francesco Baracca, poco dopo le 18.

Uscendo dalla piazza e svoltando su viale Orsini le auto sono poi arrivate in viale Alfredo Oriani e hanno preso la SP21 fino all’arrivo ad Imola all’Autodromo Enzo e Dino Ferrari. 

Utilizzati per l’occasione circa 450 metri di transenne per consentire un ordinato passaggio e deflusso delle auto. Anche alcuni studenti del Polo Tecnico Professionale, sezione Manfredi, sono stati impegnati nel pomeriggio lughese della 1000 Miglia, aiutando nella collocazione delle transenne e nella gestione del transito dei mezzi. Il passaggio della 1000 Miglia 2023 a Lugo è stato sostenuto dalle aziende V.F. Venieri SpA e Diemme Enologia.

L’arrivo a Milano Marittima

In serata, introno alle 21.30, è poi stata Cervia – Milano Marittima ad ospitare l’arrivo della prima tappa di gara. Attraverso via Fantini e Ponte San Giorgio, il convoglio è giunto nei pressi del cuore della località romagnola. Le auto del Ferrari Tribute hanno percorso via Ospedale per effettuare l’ultimo Controllo Orario di giornata in Piazza Garibaldi, dalla quale poi hanno proseguito con un trasferimento libero verso Rimini. Il Museo Viaggiante della 1000 Miglia è tornato invece in Piazza Andrea Costa dove, come da tradizione, gli equipaggi hanno sfilato per la presentazione alla città cervese ai piedi della Torre San Michele dopo il Controllo Orario.

Le prime auto storiche sono giunte in Piazza a partire dalle 21.15 per proseguire sino a tarda sera. Terminate le attività in gara, tutti gli equipaggi di 1000 Miglia hanno passato la notte nelle strutture alberghiere di Cervia, pronti per la ripartenza di buon mattino, con la seconda tappa di gara che ha preso il via questa mattina, martedì 14 giugno, dall’Aeroporto di Pisignano, luogo iconico dell’Aeronautica Militare Italiana che celebra quest’anno i cento anni di fondazione.